Pranzomio.it, il ristorante “digitale” che salva la pausa pranzo

Paolo Paiola è il founder di Pranzomio.it, un "ristorante" interamente digitale che fornisce pranzi a domicilio in zona Quadrante Europa e Zai. Lo abbiamo intervistato per farci raccontare la sua realtà.

Di: Erika Funari

Abbiamo intervistato Paolo Paiola, da commerciale per aziende della ristorazione a imprenditore digitale. Paiola è infatti il founder di Pranzomio.it

Che cos’è Pranzomio.it?

La realtà di Pranzomio.it è improntata solo sul digitale. Si tratta di un ristorante digitale a gestione verticale: dall’acquisto alla lavorazione fino alla consegna del prodotto non ci appoggiamo a player esterni. Questo garantisce una qualità del servizio eccellente.

Qual è stato l’andamento generale del settore della ristorazione?

Non mi considero un ristoratore: come servizio ricopro la Zai e il Quadrante Europa, e in questo periodo stiamo cavalcando l’onda data dal Covid, che ha inevitabilmente bloccato la ristorazione tradizionale. La pandemia a mio avviso ha accelerato un cambiamento che era già in essere. La fascia media della ristorazione avrà una grossa crisi in futuro, mentre la fascia alta resterà sempre in auge, sia come emozione sia come esperienza a livello culinario.

Quali sono i vostri progetti futuri? 

Pranzomio.it accontenta il canale B2C, ovvero persone che occasionalmente scelgono il nostro servizio per avere una pausa pranzo leggera, per non appesantirsi troppo nel pomeriggio. Nell’ultimo periodo abbiamo avuto tanti contatti, con tante realtà della zona, per gestire la pausa pranzo direttamente con l’azienda. Tante realtà stanno infatti togliendo la mensa per evitare costi fissi ed eludere le difficoltà di gestione. Quest’anno stiamo pianificando quindi di entrare nel settore B2B all’interno dell’azienda e soddisfare i requisiti dell’azienda stessa.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI ECONOMIA

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM