Nuove tariffe per i bus turistici, da Confcommercio l’approvazione

domeniche ecologiche trasporto pubblico autobus atv
Gli autobus urbani saranno gratuiti per tutta la giornata del 20 marzo 2022

Confcommercio Verona esprime soddisfazione per l’accoglimento delle principali richieste correttive presentate alla tariffazione dell’ingresso degli autobus turistici nel territorio comunale.

L’obiettivo delle novità illustrate in una conferenza stampa a Palazzo Barbieri è incentivare la permanenza dei turisti a Verona e, allo stesso tempo, favorire le attività ricettive. Verrà introdotto un ticket serale, che permetterà ai bus turistici di entrare in città dalle 18.00 alle 2.00 del giorno dopo a soli 40 euro (anziché 150 euro per tutto il giorno).

Agevolazioni specifiche vengono allargate a tutto il territorio della provincia, per un concetto di promozione turistica che viene esteso oltre i confini del Comune. Benefici sul costo del ticket anche per chi si reca agli spettacoli del Teatro Filarmonico e del festival lirico.

«La delibera va nella direzione da noi auspicata di garantire un trattamento equo e nel complesso coerente con i flussi che caratterizzano l’incoming», sottolinea il presidente di Confcommercio Verona Paolo Arena. «Un provvedimento che tiene conto della necessità di una realtà come quella veronese che proprio sul turismo fonda la propria economia e per questo ringraziamo l’Amministrazione, con la quale c’è stato un lungo confronto». Il presidente dell’Associazione Albergatori di Confcommercio Giulio Cavara dichiara di apprezzare l’attenzione mostrata per il settore turistico: «È stata trovata una tariffa agevolata anche per gli ospiti che non alloggiano in alberghi sul lago di Garda, evitando disparità di trattamento».

«Gli importi determinati dagli incrementi dello scorso anno – entra nel merito Paolo Bellorio, dell’Associazione Trasporto Persone Gruppo Autobus e Ncc Autovetture aderente a Confcommercio Verona – risultavano spropositati se applicati alle tratte brevi, tra città e provincia: avrebbero danneggiato i residenti e gli ospiti degli hotel della provincia e proprio quel turismo residenziale della città che si intende favorire a scapito del mordi e fuggi».

Confcommercio Trasporti ritiene che la regolamentazione per gli autobus sia ulteriormente migliorabile sul piano tariffario, dell’organizzazione logistica e ribadisce pertanto la disponibilità a una collaborazione con l’Amministrazione finalizzata allo sviluppo continuo di Verona città turistica.