Mercato immobiliare a Verona, il report

L'Osservatorio immobiliare di Verona elaborato da Mercato immobiliare fornisce i dati degli ultimi tre mesi in merito ad annunci e prezzi degli immobili della provincia scaligera. Il quadro complessivo mostra che negli ultimi tre mesi i prezzi sono in deciso aumento.

pixabay

Dal punto di vista immobiliare le zone più importanti, in termini di numero di annunci pubblicati, sono le seguenti: Centro Storico, Borgo Roma, Veronetta, Borgo Trento, Borgo Venezia/Borgo Trieste, Borgo Milano, Cittadella, Golosine. In assoluto la zona più presente negli annunci immobilari è il Centro Storico con oltre mille e 243 annunci immobiliari complessivi tra affitto e vendita attualmente presenti.

È una città molto importante nel mercato immobiliare della provincia, con oltre un quinto degli annunci immobiliari e circa il 25% di tutti gli annunci immobiliari della provincia sono relativi alla città. In totale sono presenti in città diecimila e 46 annunci immobiliari, di cui seimila e 792 in vendita e tremila e 254 in affitto, con un indice complessivo di 39 annunci per mille abitanti.

Secondo i dati riportati oggi 9 dicembre dall’OMI, il prezzo degli appartamenti nelle diverse (19) zone a Verona è compreso in tutta la città tra 1.050 €/m² e 4.050 €/m² per la compravendita e tra 4,5 €/m² mese e 11,6 €/m² mese per quanto riguarda le locazioni.

Leggi anche: In Italia aumentano i monolocali e bilocali sul mercato

Il prezzo medio degli appartamenti in vendita (2.200 €/m²) è di circa il 19% superiore alla quotazione media regionale, pari a 1.850 €/m² ed è anche di circa il 23% superiore alla quotazione media provinciale (1.800 €/m²). Il prezzo degli appartamenti a Verona è molto disuniforme nella città e per contenere il 60% delle richieste è necessario considerare un intervallo tra 1.250 €/m² e 2.950 €/m².

Verona ha un prezzo medio degli appartamenti in vendita di circa 2.200 €/m², quindi circa il 40% in meno rispetto ai prezzi medi a Firenze e circa il 133% in più rispetto ai prezzi medi a Reggio Calabria, che hanno, rispettivamente, i prezzi più alti e più bassi in Italia, tra le città con una popolazione compresa tra 100mila e 500mila abitanti.

Prendendo come riferimento le quotazioni degli appartamenti in vendita la zona Golosine (1.350 €/m²) è la più economica, mentre raggiunge le quotazioni più elevate la zona Centro Storico (3.800 €/m²). Secondo l’OMI, per le compravendite la zona B2 (Centro Storico, S. Stefano. S. Maria Rocca Maggiore, Lungadige Porta Vittoria) è quella con le quotazioni più alte (fino a circa 4.050 €/m²), mentre al contrario la zona D5 (Galtarossa, basso Acquar, Parco Ferroviario, Zai, Fiera) si caratterizza per i valori più bassi (a partire da 1.050 €/m²).

Il quadro complessivo tra tutte le categorie d’immobili in vendita a Verona mostra che negli ultimi tre mesi i prezzi sono in deciso aumento (+5,19%). Per quanto riguarda più nello specifico i singoli segmenti del mercato a Verona, è possibile osservare che la tipologia che ha registrato il maggior apprezzamento percentuale è costituita da monolocali: le quotazioni mostrano un incremento di circa il 13% negli ultimi tre mesi. La tipologia che ha invece registrato il maggior deprezzamento percentuale è costituita da loft: le quotazioni hanno accusato una flessione di circa il 12% negli ultimi tre mesi.