Manodopera nei campi, al via campagne urgenti di reclutamento

Per far fronte alla carenza di personale in campagna, Regione del Veneto e Veneto Lavoro hanno avviato un’edizione speciale di IncontraLavoro, l’iniziativa di recruiting dei Centri per l'Impiego, dedicata espressamente al reclutamento di personale in agricoltura.

Alla luce delle difficoltà manifestate dal settore agricolo, a corto di manodopera nei campi soprattutto per l’impossibilità di ricorrere ai lavoratori stranieri abitualmente impiegati nelle attività stagionali e ora bloccati nei propri Paesi a causa dell’emergenza coronavirus, Regione del Veneto e Veneto Lavoro hanno avviato un’edizione speciale di IncontraLavoro, l’iniziativa di recruiting dei Centri per l’Impiego, dedicata espressamente al reclutamento di personale in agricoltura.

L’obiettivo è mettere in contatto le imprese venete del settore e i candidati disponibili a svolgere attività stagionali urgenti quali ad esempio la raccolta di fragole, asparagi e primizie, le operazioni di primavera nelle vigne e l’avvio delle colture estive.

Le imprese interessate possono inviare le richieste di personale al Centro per l’Impiego del proprio territorio, compilando il modulo disponibile su ClicLavoro Veneto e inviandolo via mail a uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:

I Centri per l’Impiego provvederanno alla preselezione dei candidati idonei, tra quelli già presenti nelle banche dati regionali e quanti invieranno la propria autocandidatura tramite il portale ClicLavoro Veneto, e li renderanno disponibili alle imprese.

Enti e intermediari possono inviare le proprie richieste di personale via mail ai Centri per l’Impiego oppure, una volta stipulata un’apposita convenzione con Veneto Lavoro, operare in autonomiacaricando sul portale le offerte di lavoro e gestendo direttamente il servizio di preselezione dei candidati per le proprie aziende associate.

lavoratori interessati possono candidarsi online sul portale ClicLavoro Veneto utilizzando il servizio Centro per l’Impiego Online. Per accedere è necessario essere registrati. Una volta effettuato l’accesso è possibile inserire il proprio curriculum nella sezione “Il mio CV“, facendo attenzione a specificare nel campo delle aspirazioni professionali una qualifica del settore agricoltura, quale ad esempio “bracciante agricolo”. Una volta pubblicato il curriculum è possibile consultare le offerte pubblicate nella sezione “Cerca offerte di lavoro“, inserendo la parola chiave “bracciante agricolo” o similare, e candidarsi direttamente a quelle di proprio interesse. Solo i candidati ritenuti idonei saranno ricontattati.

Alle offerte possono candidarsi disoccupati, inoccupati e quanti intendono integrare il proprio reddito. Chi percepisce l’indennità di disoccupazione Naspi o il Reddito di cittadinanza e chi si trova attualmente in cassa integrazione potrà mantenere il proprio status e non subirà decurtazione del trattamento economico nei limiti e nelle modalità previste dalla legge.

I lavoratori impiegati in tali attività saranno dotati dei dispositivi di protezione individuale necessari in questo periodo di emergenza (mascherine, guanti ecc.) e sarà garantita l’adozione di tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli di tutela anti-Covid, oltre che eventuali attività di formazione alle mansioni richieste e supporto alla mobilità per consentire ai lavoratori di raggiungere i luoghi di lavoro.