«Abbiamo stanziato questa somma – spiega l’assessore – che va ad implementare una direzione diversa rispetto alla precedente. Siamo l’unica regione che ha i vivai forestali. Vogliamo riuscire a trasformarli per essere pronti ad avere il materiale per la forestazione».

Previsti anche interventi a sostegno delle imprese boschive, che si potranno dotare di mezzi più moderni e sicuri. L’obiettivo è aiutare non solo i territori più colpiti dal maltempo, ma tutta la forestazione veneta.

Il maltempo è tornato a colpire nel mese di maggio, mettendo in ginocchio l’agricoltura. «I nostri tecnici sono usciti su tutto il territorio regionale, stiamo raccogliendo le richieste di danno e predisponendo un dossier. Abbiamo chiesto lo stato di calamità attraverso un decreto del nostro Presidente Zaia e spero che dal Governo ci siano dei fondi a disposizione su questo tema. Appena li avremo vedremo in base alle richieste dei territori come gestirli.»

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.