Le opportunità dell’e-commerce (spiegate bene)

L’e-commerce mondiale nel 2019 ha prodotto un fatturato pari a 15.751 miliardi di dollari, tra B2C e B2B. L’e-commerce B2C nel mondo vale 3.535 miliardi di dollari, il 20% in più rispetto all’anno precedente. La Camera di Commercio di Verona ha tenuto ieri un webinar in cui ne ha parlato in maniera dettagliata.

pixabay e-commerce negozio vendita online computer bancomat acquisti regali

Dinamiche e possibilità delle nuove tecnologie per ottenere il massimo supporto nella vendita di prodotti in e-commerce sono aspetti che si rendono necessari da parte delle imprese per aumentare il proprio volume d’affari. Se n’è parlato ieri nel webinar “E-commerce, opportunità e rischi della trasformazione digitale”, organizzato da Camera di Commercio di Verona e da Il Sole 24 Ore e moderato da Riccardo Borghero, vicesegretario generale della Camera di Commercio scaligera.

 «La Camera di Commercio di Verona ha stanziato 1,5 milioni in contributi a fondo perduto per la digitalizzazione – ha spiegato Carlo De Paoli, componente di Giunta della Camera di Commercio, aprendo i lavori – nell’ambito del progetto RiVer, Riparti Verona. Al bando hanno partecipato 199 imprese che hanno rendicontato i propri progetti di digitalizzazione e, di queste, 155 hanno già ottenuto le risorse richieste».

«Si tratta di un processo – ha sottolineato Raffaele Bonizzato, Presidente Gruppo Sinergia ed Esperto di Modelli di Business Online – che comporta cambiamenti sostanziali a livello di cultura, tecnologia, modalità operative e generazione del valore. L’e-commerce non è (solo) un sito per la vendita dei prodotti, ma è lo spazio, più o meno ampio, in cui si generano, si strutturano e si consolidano le relazioni con il mercato. Tutto il “mercato” – sia diretto che indiretto dove il Consumatore/Utilizzatore è al centro. L’e-commerce è un complesso di competenze, intelligenze e strumenti che generano una sorta di macro-ecosistema artificiale interdisciplinare che consente un’ampia interazione sia all’interno della intera filiera produttiva che in relazione con il consumatore/utilizzatore».

L’e-commerce mondiale nel 2019 ha prodotto un fatturato pari a 15.751 miliardi di dollari, tra B2C e B2B. L’e-commerce B2C nel mondo vale 3.535 miliardi di dollari, il 20% in più rispetto all’anno precedente. Nel 2019 l’e-commerce B2C ha rappresentato il 14,1% del totale delle vendite al dettaglio nel mondo e si stima che la percentuale possa salire fino al 22% nel 2023.

Oltre che sugli aspetti gestionali d’impresa, l’e-commerce ha anche risvolti legali che sono stati approfonditi dagli avvocati dello Studio legale associato BM&A, Antonella Lillo, Valentina Morgante e Federica Bardini. In particolare, sono state affrontati gli aspetti legati alle condizioni generali di vendita, alla gestione dei dati personali e dei pagamenti digitali. Infine si è concentrata l’attenzione sul nuovo regime Iva dell’e-commerce intra-Ue che entrerà in vigore il prossimo luglio 2021.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM