Verona scende in piazza per il lavoro, le infrastrutture e la Tav

Torino non sarà l’unica città a dire no a un immobilismo cronico che riguarda lo sviluppo del nostro Paese. Anche Verona si sta organizzando per scendere in piazza e far sentire la voce di un’intera Regione. Nasce in queste ore il Comitato Infrastrutture Veneto (CIV) e prende forma dalla spinta di cittadini del mondo delle imprese, degli ordini professionali, del sindacato e della società civile, pronti a manifestare a migliaia contro la cultura del “no a tutto” e per dire “sì alle infrastrutture e a lavoro”.

Sabato 1 dicembre alle ore 10.30, in un teatro della città (sede da confermare), si terrà la presentazione alla stampa nazionale del COMITATO INFRASTRUTTURE VENETO (CIV), al quale potranno aderire tutti gruppi, associazioni, ordini professionali e chi ha a cuore il futuro della nostra regione. E’ prevista la presenza di oltre 100 sigle da ogni parte del Veneto. Sono esclusi i partiti politici.

SCARICA IL MANIFESTO CVI – Comitato Veneto Infrastrutture

I lavori saranno aperti da Mino Giachino, tra gli organizzatori della manifestazione che a Torino lo scorso 10 novembre ha portato in piazza 40.000 persone. La petizione da lui lanciata ha già raggiunto 76.000 adesioni.

Mino Giachino alla manifestazione del 10 novembre a Torino

Sarà presentato il progetto di un comitato nazionale unico per la Tav e le infrastrutture che raggrupperà anche i nascituri comitati di Milano e Genova.

OBIETTIVI DELL’INCONTRO DI SABATO 1 DICEMBRE

1) Presentazione degli OBIETTIVI DEL COMITATO e dei PROMOTORI di tutto il Veneto;
2) Presentazione dei vantaggi delle infrastrutture e degli immensi danni dal blocco;
3) Fissare la data della GRANDE MANIFESTAZIONE IN PIAZZA (data ipotizzata 15 dicembre);
4) Lancio su Charge.org della PETIZIONE VENETA per il sostegno alla TAV e alle INFRASTRUTTURE (obiettivo 50.000 firme)
5) Presentazione del documento programmatico che sarà inviato a tutti i membri del Governo, ai 630 deputati, ai 315 senatori e a tutta la Giunta e Consiglio della Regione Veneto.
6) Presentazione delle iniziative di promozione territoriale.
In questo momento di totale sbando è indispensabile far sentire al Governo la voce del popolo Veneto che ha a cuore il futuro delle nostre famiglie, dei nostri giovani e del lavoro.

IL COMITATO PROMOTORE

Sono numerose le sigle che hanno già deciso di sostenere il Comitato Infrastrutture Veneto (CIV) . Tra le prime, Associazione Verona Network (che a sua volta rappresenta 61 enti e istituzioni veronesi), Associazione APIndustria CONFIMI – Piccole Medie Imprese di Verona (in rappresentanza dei suoi 1000 iscritti), Associazione Innoval – Innovazione Valpantena Lessinia, Associazione Rete Popolare, Associazione Veneto Popolare Padova.

Comitato Infrastrutture Veneto (CIV)
Segreteria organizzativa
Germano Zanini (Verona) – Direttore Associazione Verona Network
Marina Scavini (Verona) – Vicepresidente APIndustria Verona
Ivano Ferrari (Verona) – Presidente Associazione Innoval
Alberto Danieli (Padova) – Coordinatore Associazione Veneto Popolare
Email: segreteria@infrastruttureveneto.com
Mobile: 3298314850