WeForGreen: bilancio in crescita e nuovi progetti in cantiere

Sono stati approvati, il 28 aprile scorso, dalle Assemblee dei Soci di WeForGreen Sharing, Energia Verde WeForGreen ed Energyland, i bilanci d’esercizio 2017. Il modello cooperativo nato a Verona e sviluppato da ForGreen, si conferma un esempio concreto per la cooperazione energetica in Italia. Eletto anche il nuovo Consiglio d’Amministrazione di WeForGreen Sharing.

Si sono tenuto il 28 aprile scorso le Assemblee dei Soci delle cooperative energetiche per l’autoproduzione e consumo di energia nate a Verona, promosse da ForGreen e che oggi coinvolgono più di 600 soci da tutta Italia.

Le tre Assemblee, Energyland, Energia Verde WeForGreen e WeForGreen Sharing, hanno approvato un valore della produzione 2017 del gruppo cooperativo pari a 1.471.437 (+6% rispetto al risultato 2016), frutto dei ricavi della produzione di energia di tre impianti fotovoltaici: la Fattoria del Sole di Ugento, la Masseria del Sole ed Energyland, che lo scorso anno hanno generato 4.502.722 chilowattora di energia verde.

Dal punto di vista dell’utile di esercizio, le tre cooperative hanno chiuso tutte con un risultato positivo di 1.600 euro complessivi. Questo rispecchia l’obiettivo della società di non generare utili, ma di ripartire l’avanzo della gestione direttamente ai soci che hanno beneficiato dello scambio mutualistico con la cooperativa. Pertanto sono stati approvati dall’Assemblea 359.000 euro di ristorni (+14% rispetto al 2016), di cui 111.000 euro ad aumento del patrimonio e altri 248.000 euro che verranno distribuiti ai soci a copertura dei costi energetici sostenuti durante l’anno.

Le Assemblee sono state un importante momento di confronto tra i soci, che da diverse parti del Paese sono arrivati a Verona per partecipare ai “lavori societari”, e l’occasione per presentare il nuovo progetto di autoproduzione energetica promosso dalla cooperativa WeForGreen Sharing, le Fattorie del Salento: due nuovi impianti fotovoltaici da 1 MWp di potenza ciascuno situati in provincia di Lecce, che daranno la possibilità ai soci di autoprodurre oltre 3 milioni di kWh all’anno in più. In questo modo si riuscirà a coprire il fabbisogno energetico di circa tremila abitazioni, con un aumento del 40% della capacità produttiva della cooperativa.

Eletto anche il nuovo Consiglio d’Amministrazione della cooperativa WeForGreen Sharing che ha confermato Gabriele Nicolis come Presidente, Vincenzo Scotti come Vice Presidente, Giampaolo Quatraro come Consigliere Delegato, Sabrina Bonomi, Umberto Desideri e Germano Zanini come consiglieri. Nominato anche il nuovo consigliere, Giancarlo Broggian, fondatore del gruppo Servizi CGN.

“I risultati di bilancio approvati dimostrano la sostenibilità economica del modello cooperativo che abbiamo sviluppato. Il valore e la qualità della produzione delle nostre cooperative consentono ai soci di autoprodurre e consumare energia elettrica rinnovabile, e abbattere realmente i costi della bolletta grazie ai ristorni che anche quest’anno sono stati deliberati”, commenta Gabriele Nicolis, Presidente delle cooperative WeForGreen Sharing ed Energia Verde WeForGreen.

“A luglio 2019 terminerà il mercato tutelato e tutti dovranno scegliere un’offerta sul libero mercato per l’energia di casa. Come ForGreen abbiamo deciso di non puntare su proposte a sconto esclusivamente di natura tariffaria, ma abbiamo scelto di promuovere un modello, quello della cooperativa energetica, che consente ai consumatori di diventare Soci della cooperativa che produce la propria energia elettrica e che li coinvolge realmente in un modello gestionale fatto di trasparenza e tutela del consumatore”, spiega Vincenzo Scotti, Vice Presidente WeForGreen Sharing, Presidente di Energyland e Amministratore Delegato di ForGreen.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.