Alternanza scuola-lavoro e digitalizzazione: un milione di euro alle aziende

alternanza lavoro computer smart working azienda ufficio

Si è alzato il tetto dei fondi destinati ai bandi della Camera di Commercio di Verona per i progetti di alternanza scuola lavoro e per la digitalizzazione delle aziende. La data ultima di presentazione delle domande di contributo per le imprese è il 16 ottobre prossimo. I fondi saranno assegnati in ordine di presentazione.

Ammontano a un milione di euro le risorse per i bandi della Camera di Commercio di Verona per i progetti di alternanza scuola lavoro e per la digitalizzazione delle aziende. In particolare, per l’alternanza i fondi si sono alzati da 315mila a 495mila euro, mentre quelli per la digitalizzazione da 240mila a 500mila.

“Abbiamo registrato molta sensibilità da parte delle imprese per l’alternanza scuola lavoro e l’impresa 4.0 – spiega il Presidente dell’ente, Giuseppe Riello – tanto che il plafond iniziale destinato a progetti di alternanza scuola lavoro è già stato superato e sono state già prenotate risorse per 180mila euro per il bando per la digitalizzazione. Il bando è studiato per sostenere le iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0, implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dal “Punto Impresa Digitale” (PID) attivato dalla Camera di Commercio”, conclude Riello.

Rimane confermata la data ultima di presentazione delle domande di contributo, il 16 ottobre prossimo, e la modalità di assegnazione in ordine di presentazione. Sono ammessi a contributo i percorsi formativi o i servizi di consulenza sulle nuove competenze e tecnologie digitali. Il voucher ammonta al 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 10mila euro. Tutte le informazioni relative al bando e alle modalità di partecipazione sono scaricabili dal seguente link.

Per i progetti di alternanza scuola lavoro, invece, sono previsti contributi di 700 euro a studente fino 10 studenti ospitati che salgono progressivamente fino ad un massimo di novemila euro per le imprese che accolgono dai trenta studenti in su. Tutte le informazioni relative al bando e alle modalità di partecipazione sono scaricabili dal seguente link.

Per entrambi i bandi, le richieste di voucher possono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Web Telemaco di Infocamere – Servizi e-gov. Si ricorda che ciascuna impresa può presentare un’unica richiesta di voucher e le domande saranno accolte in ordine cronologico fino ad esaurimento delle risorse.