Successo per il meeting nazionale dei geometri

Quasi 600 i partecipanti al meeting nazionale organizzato ieri dal Collegio Geometri e Geometri laureati di Verona.

Ai confini della realtà. Confinazione e riconfinazione: le evoluzioni per i professionisti e le utili applicazioni per gli utenti” è stato un momento per fare il punto su un tema che coinvolge trasversalmente non solo la categoria, da sempre referente in materia, ma anche la collettività.

Già nel 1995 il Collegio scaligero trattò l’argomento in un approfondito convegno, di riferimento non solo a livello locale, ma nazionale. A distanza di vent’anni si è riproposto e l’esito è stato di pari valore, per le informazioni diffuse e per l’affluenza.

«Offerta formativa continua, attuale e interessante: è uno degli obiettivi che il nostro Collegio coltiva con regolarità  – commenta il presidente del Collegio Geometri e Geometri laureati della provincia di Verona, Roberto Scali – e il riscontro ottenuto da questo appuntamento ci conferma che siamo sulla strada giusta; già precedenti incontri avevano fatto sold-out, qui poi siamo ai grandi numeri. E ringrazio tutti coloro che hanno partecipato e supportato».

Fiorenzo Furlani, presidente della Società Cooperativa Geometri Veronesi e segretario del Collegio, rincalza: «L’ottima riuscita di questa giornata è il frutto di un investimento fatto per promuovere le competenze della categoria»; altri “pilastri” organizzativi sono stati i geometri Luca Marchi, della Commissione Catasto e Topografia del Collegio, e Romano Turri, tesoriere, soddisfatti dell’esito che ricompensa un lungo lavoro dietro le quinte.

L’aspetto che esce dalla sfera squisitamente tecnica e va a ricadere sull’interesse collettivo è che le dispute sono frequenti e i geometri possono ricondurre le parti ad una conciliazione senza ricorso al Tribunale (con relativi tempi e costi). «Certo, infatti  – ha spiegato Marchi – molti cittadini proprietari di fondi di qualsiasi natura (agricola o  edificabile) si trovano alle prese con confini incerti o scomparsi. Il geometra libero professionista è la figura più esperta in materia, dall’individuazione del confine all’affiancamento nelle pratiche inerenti, per procedere con praticità e agilità».