Il nuovo congedo parentale e il Bonus Babysitting

Emiliano Galati, di Felsa Cisl, illustra le possibilità previste dal decreto legge n.30/2021 contenente provvedimenti a favore delle famiglie in merito al congedo parentale e al Bonus Babysitting.

babysitter congedo parentale mamma genitori mamme figli bambini asilo

Di: Emiliano Galati (Felsa Cisl)

È in vigore dal 13 marzo 2021 il decreto legge n.30/2021 che contiene misure per contenere e contrastare l’emergenza da Covid. Il decreto prevede alcuni provvedimenti a favore delle famiglie per i periodi di:

  • sospensione dell’attività scolastica del figlio;
  • durata dell’infezione da Covid;
  • quarantena del figlio disposta dalla Ulss.

Per il congedo il genitore lavoratore dipendente che convive con il figlio in età fino ai 16 anni, alternativamente all’altro genitore, può svolgere il lavoro agile. Nel caso non fosse possibile svolgere il lavoro agile con figli minori di 14 anni oppure disabili i genitori lavoratori dipendenti possono astenersi dal lavoro se il figlio è minore di 14 anni e possono ottenere un’indennità sostitutiva della retribuzione.

Lo stesso beneficio è concesso ai genitori di figli disabili con gravità accertata secondo legge 104 articolo 4. Tale indennità corrisponde al 50% della retribuzione con riconoscimento della contribuzione figurativa. Se i figli hanno un’età compresa tra i 14 e i 16 anni uno dei due genitori ha diritto ad astenersi dal lavoro senza però ottenere nessuna indennità sostitutiva della retribuzione.

Invece per quanto riguarda il Bonus Babysitting settimanale del valore di cento euro va a quei lavoratori con figli con età minore di 14 anni e sospesi dalla scuola causa Covid. I genitori devono essere:

  • iscritti gestione separata Inps e autonomi;
  • impiegati nel settore sicurezza, difesa e soccorso pubblico per emergenza covid;
  • lavoratori settore sanitario, pubblico e privato, appartenenti alle categorie dei medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica, operatori socio sanitari.

Il bonus non è compatibile con il bonus asilo nido e se l’altro genitore accede al lavoro agile oppure al congedo con indennità. Il bonus è erogato con il Libretto famiglia o direttamente al richiedente in caso di iscrizione ai centri estivi, ai servizi integrativi per l’infanzia, ai servizi socio educativi territoriali e ad altri servizi per la prima infanzia.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM