Il debutto in borsa di Stellantis è brillante

Debutta oggi in borsa a Milano e Parigi Stellantis, il gruppo automobilistico nato dalla fusione societaria tra pari del Gruppo FCA e del Gruppo PSA, e lo fa con numeri più che positivi: +7,43% a 13,5 euro.

stellantis
Dalla pagina Facebook di Stellantis, aperta ufficialmente ieri 17 gennaio 2021.

La fusione tra Fca e Peugeot, che porta alla nascita di Stellantis, è stata completata ed è effettiva da due giorni e a partire da oggi è quotata in borsa a Milano e a Parigi, da domani a New York. Il debutto in borsa è ottimale: +7,43% a 13,5 euro. Per effetto della fusione Exor, la holding della famiglia Agnelli, detiene oggi 449.410.092 azioni ordinarie di Stellantis, che corrispondono al 14,4% sul capitale in circolazione, come rende noto in un comunicato al stessa Exor.

L’Ansa riporta un messaggio di John Elkann, presidente di Stellantis, nel corso della cerimonia di quotazione del titolo a Milano e Parigi: «Siamo molto orgogliosi di essere qui oggi per il primo giorno di quotazione di Stellantis, una nuova società, un nuovo inizio, un vero traguardo storico per tutti noi che lavoriamo per Stellantis. Stellantis rappresenta un’opportunità straordinaria in questa era di sfide e tuttavia molto emozionante, di profondo cambiamento per la nostra industria. La sua velocità, la sua intensità e la sua energia è equivalente a quanto accadde alle sue origini, alla fine del diciannovesimo secolo. Possediamo le dimensioni, le risorse, la diversità e il know-how necessari per cogliere con successo le opportunità offerte dalla nuova era dei trasporti. La nostra aspirazione è quella di costruire qualcosa di unico e di grande offrendo ai nostri clienti veicoli e servizi per la mobilità originali, sicuri, pratici, innovativi e sostenibili. Siamo convinti che il prossimo decennio porterà a una ridefinizione della mobilità come la conosciamo oggi, ed è proprio per questo motivo che abbiamo creato Stellantis».

Sempre l’Ansa riporta le parole di Carlos Tavares, CEO di Stellantis: «Ci sentiamo fiduciosi e stiamo affrontando questa sfida con molta umiltà ma abbiamo il sostegno dei nostri azionisti che hanno supportato la fusione con più del 99% dei voti da entrambi i lati. Questo è un grande segno di supporto, un grande segno di fiducia che ci stanno dando, abbiamo una grande visibilità di che cosa dobbiamo fare per realizzare il lavoro e questo sarà certamente la nostra prima priorità. Oggi è il giorno in cui nasce Stellantis, una fusione che crea valore per 25 miliardi e siamo qui per realizzare questo lavoro con il vostro supporto. Grazie per il vostro supporto e state sicuri che non vi deluderemo».