Grande successo per la trasmissione “Recupera con gusto”

Il furgone elettrico, usato per il format, allestito con cucina ha fatto tappa da febbraio a giugno in alcuni Comuni veronesi ma già nelle prossime settimane sono previste altre riprese sul territorio veronese.

Un progetto rivolto a chi ama cucinare e sperimentare nuovi sapori, per insegnare a non sprecare nulla di quanto acquistato utilizzando i prodotti tipici del territorio in modo creativo e nutriente. Ha già riscosso notevole successo e apprezzamento il format “Recupera con gusto”, prodotto da Serit in collaborazione col Consiglio di Bacino Verona Nord e partner Coldiretti, Cantina Farina, Frantoio Redoro e Ice Car. In programma su Telenuovo con la conduzione del giornalista Gigi Vesentini e introdotto dalla sigla “Cambia il vento”, trasmesso la domenica e replicato durante la settimana, ha già ottenuto nei primi mesi in cui è andato in onda 86.526 contatti. Il furgone elettrico allestito con cucina ha fatto tappa da febbraio a giugno in alcuni Comuni veronesi ma già nelle prossime settimane sono previste altre riprese sul territorio veronese.

Coinvolti nella preparazione di alcune ricette, con l’ausilio degli allievi messi a disposizione dall’Istituto Carnacina di Bardolino e un menù ideato dagli chef Simone Montesano e Giulia Vesentini, non solo i rispettivi sindaci dei Comuni in cui è stata girata la trasmissione, ma anche personaggi dello sport, dello spettacolo, dell’economia. Vedi ad esempio la nuotatrice Virginia Tortella, l’ironman Giampaolo Bendinelli, i musicisti Mauro Ottolini e Alberto Salaorni, l’imprenditrice Silvia Nicolis e Cristiano Militello di Striscia la Notizia che si sono cimentati ai fornelli con l’obiettivo, per l’appunto, di recuperare per quanto possibile il cibo utilizzato. Da segnalare che al termine del percorso le ricette presentate verranno raccolte in un libro, ideale quale regalo natalizio. Una trasmissione, ”Recupera con gusto”, che valorizza non solo il cibo ma anche il territorio veronese dal momento che il furgone percorrere alcune vie dei Comuni ospitanti, alternando così le immagini del conduttore a splendidi scorci delle località toccate.

«Con questa iniziativa vogliamo sensibilizzare i cittadini a cucinare senza poi buttare nulla nel bidoncino dell’umido e del secco – spiega il presidente di Serit Massimo Mariotti – Così facendo abbiamo fatto un grosso favore non solo all’ambiente ma anche alle nostre tasche. In ogni puntata è poi presente un rappresentante di Coldiretti poiché non si parla solo di rifiuti ma di ambiente in generale, ecco quindi che i prodotti utilizzati a Km 0 fanno bene al territorio perché non necessitano di essere trasportati, magari per giorni interni, prima di arrivare sulle nostre tavole. Da sottolineare poi che anche grazie alla realizzazione di questo progetto Serit è entrata a far parte del CdA della rete europea ACR+». Per Gianluigi Mazzi, presidente del Consiglio di Bacino Verona Nord, «con questa iniziativa riusciamo a trasmettere alle famiglie e ai ragazzi l’importanza di non sprecare il cibo, utilizzando anche gli avanzi grazie a ricette creative, proprio come facevano i nostri nonni; così facendo, privilegiamo le tante eccellenze stagionali del nostro territorio e recuperiamo, oltre al cibo, le nostre tradizioni».

Da segnalare che il furgone utilizzato è elettrico, quindi ad emissioni zero, per cui Serit non è più solamente una azienda che raccoglie rifiuti ma che si pone anche l’obiettivo di salvaguardia ambientale. «Un mezzo destinato a diventare familiare nel veronese, ma crediamo anche al di fuori del nostro territorio – spiega il direttore di Serit Maurizio Alfeo. – Dopo le riprese per la trasmissione televisiva potrà infatti essere utilizzato per manifestazioni in piazza, iniziative ecologiche, nei mercati, a disposizione di amministrazioni comunali, enti ed associazioni col fine di sensibilizzare la cittadinanza a produrre sempre meno rifiuti».