“Essere ponti di pace”: 240 studenti in visita a Verona

Il progetto culturale ha portato gli studenti di alcune scuole di Lazise e Bardolino a Verona per incontrare i rappresentanti delle tre religioni monoteiste del territorio scaligero e stimolare l’integrazione e il dialogo.

È un progetto che mira a promuovere la cultura dell’incontro e del dialogo quello a cui hanno partecipato gli oltre 240 studenti dell’Istituto comprensivo statale “Falcone Borsellino” di Bardolino e Lazise, oggi in visita a Verona.

Essere ponti di pace è un‘iniziativa che vuole stimolare atteggiamenti di integrazione e solidarietà e, per questo, durante la permanenza nella città scaligera, gli studenti hanno incontrato i rappresentanti delle tre religioni monoteiste del territorio: il vescovo mons. Giuseppe Zenti in Vescovado, il rabbino Yosef Labi nella sinagoga e l’imam Guerfi Mohamed al centro culturale islamico.

Gli studenti, che sono stati accolti dal sindaco e dall’assessore alle manifestazioni nella sala Arazzi del municipio, erano accompagnati dal dirigente scolastico Eugenio Campana e dal prof. Frantz Kourdebakir, responsabile del progetto. Le classi coinvolte erano la 4^ e la 5^ della scuola Primaria di Calmasino; la 5^B e la 5^C della Primaria di Bardolino, la 5^A e la 5^B della Primaria di Lazise e, infine, la 5^A e la 5^B della Primaria di Colà. Per la scuola Secondaria ha partecipato una rappresentanza composta da venti studenti.