Mara Mioni e il manga all’occidentale

Con la matita fa magie che poi trasforma in disegni digitali con la tavoletta grafica. Le illustrazioni della giovane veronese Mara Mioni, nome d’arte Maravigliosa, sono andate su Sbam! Comics, Cyrano Comics e perfino sulla vetrina di una pizzeria di Cerea

Una matita, una tavoletta grafica e un computer. Pochi strumenti per una certezza così grande per il futuro di Mara Mioni, ventiduenne veronese con la particolare passione per il fumetto manga. Ha le idee chiare su quello che farà: la fumettista. Frequenta l’ultimo anno all’Istituto design “Palladio” di Verona, un laboratorio per la realizzazione di storyboard, illustrazioni ma anche animazioni. Il colpo di fulmine risale a quando aveva 12 anni, in occasione di un incontro casuale con un manga

Si ispira al manga shoujo, che rappresenta il fumetto giapponese al femminile, e che si rivolge in particolare alle giovani. Così Mara ha cercato di creare una commistione di stili, unendo la sua vena artistica al fascino del Giappone e i suoi fumetti manga.

Dal 2014 fa parte dell’associazione culturale Cyrano Comics, per la quale sta lavorando ad un capitolo di un nuovo fumetto. Tra i primi lavori, quello commissionato da una pizzeria veronese, 2mX2m, visibile notte e giorno alla pizzeria Carpe Diem di Cerea.

Sognatrice, si direbbe, se si dovesse scegliere una parola per descriverla. Quali sono i suoi sogni? Oltre ad aspirare a cavalcare un unicorno, ce ne sono molti nel cassetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.