“Cultura della legalità”: il bilancio dei carabinieri

Bullismo, Cyberbullismo, ma anche droga e abuso di alcool. Sono solo alcune delle tematiche affrontate finora dagli agenti dell’Arma nel corso del ciclo di conferenze scolastiche in merito al progetto Cultura della legalità. A trarre un bilancio parziale dell’attività svolta negli istituti veronesi sono state, stamattina, la tenente Silvana Fabbricatore Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Verona, e il vicebrigadiere Iris Gianesini del Gruppo Carabinieri Forestale. Gli incontri per l’anno 2017/2018, che proseguiranno fino a maggio, hanno visto già la partecipazione di più di tremila studenti, mentre a recarsi in visita nelle caserme del Comando Provinciale sono stati 665. Tra i temi affrontati anche quello dell’educazione ambientale, trattato dai militari specializzati del gruppo Carabinieri Forestale.

Proseguiranno fino a maggio gli incontri degli agenti dell’Arma con le scuole grazie al progetto Cultura della legalità. E stamattina, il tenente Silvana Fabbricatore, Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Verona, e il vicebrigadiere Iris Gianesini del Gruppo Carabinieri Forestale, hanno fatto un parziale bilancio dell’andamento delle attività finora svolte per l’anno scolastico 2017/2018.

Molti gli istituti scolastici che hanno richiesto incontri didattici, di cui 33 scuole per un totale di 3.555 studenti. E numerose anche le visite presso le Caserme del Comando Provinciale dove si sono recate otto scuole (30 classi) per un totale di 665 studenti.

Tra i temi affrontati nel corso delle conferenze sono stati di particolare interesse il bullismo, il cyberbullismo, ma anche tematiche “scottanti” come droga e abuso di alcol. Spazio però anche all’educazione ambientale, un argomento trattato grazie alla collaborazione dei militari specializzati in forza al gruppo Carabinieri Forestale.

 

Guarda la gallery:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.