Giovani e innovazione, Donazzan visita il birrificio “Della Scala”

L’Assessore regionale alla Formazione e al Lavoro del Veneto Elena Donazzan si è recata in visita al birrificio artigianale “Della Scala” di Verona. «La formazione professionale del Veneto accompagna i giovani anche verso l'imprenditoria».

Birrificio Della Scala Donazzan
L'assessore Elena Donazzan in visita al birrificio Della Scala di Verona.

L’Assessore regionale alla Formazione e al Lavoro del Veneto Elena Donazzan si è recata in visita al birrificio artigianale “Della Scala” di Verona, accompagnata dal past president di Forma Veneto don Alberto Poles, per incontrare i titolari Marco Morini e Claudio Dalle Vedove.

«Questa promettente impresa giovanile veneta – sottolinea l’Assessore Donazzan – affonda le sue radici nell’amicizia che lega i soci fondatori Marco e Claudio fin dai banchi scuola, all’Istituto Salesiano “Don Bosco” di Verona, e nel percorso formativo voluto e sostenuto dalla Regione del Veneto per “Birraio Artigiano”, qualifica professionale riconosciuta a livello Europeo con Certificazione delle Competenze EQF3».

Nato a fine 2016, il birrificio, con sede in via Sommacampagna, è un sogno divenuto realtà dopo che Marco, che con il socio Claudio aveva frequentato il percorso di grafica dell’Istituto Salesiano “Don Bosco” di Verona, ha ottenuto il diploma di “Mastro Birrario” all’Accademia delle Professioni DIEFFE, con qualifica professionale rilasciata dalla Regione del Veneto spendibile in tutta l’Unione Europea.

«Questa testimonianza conferma l’eccellenza del livello della formazione professionale del Veneto – sottolinea Donazzan -. Il forte radicamento territoriale e le sinergie locali tra pubblico e privato sono la chiave di volta del sistema veneto: un sistema che dimostra di funzionare, perché oltre a favorire la crescita dei giovani ed il loro accesso al mondo del lavoro, li accompagna consapevolmente all’imprenditorialità destinata a superare le difficoltà iniziali e a durare nel tempo».

L’intraprendenza dei giovani titolari ha permesso di superare positivamente anche i mesi segnati dalla pandemia: nonostante il lockdown e il protrarsi delle limitazioni all’attività di bar e ristoranti, l’azienda ha chiuso in utile l’anno 2020 grazie alla consegna a domicilio nel veronese e alle spedizioni in tutta Italia alimentate dai canali di e-commerce, sito e social.

Il birrificio veronese con “Regaste” ha recentemente vinto il prestigioso premio “Luppolo d’oro” al concorso nazionale Best Italian Beer 2020