Federmanager Verona, approvato il bilancio 2018

Giornata importante quella del 17 maggio scorso per Federmanager, l’associazione rappresentativa in Italia di quasi 200 mila dirigenti, quadri apicali e alte professionalità e che a Verona conta circa 1200 associati. Nell’elegante auditorium Bisoffi messo a disposizione da Cattolica assicurazioni, Federmanager Verona ha approvato all’unanimità il bilancio 2018, confermando gli ottimi risultati del 2017 e rimarcando l’attenzione nei confronti dei temi del welfare, della formazione specializzata e della managerialità femminile.

Alla presenza del presidente nazionale Stefano Cuzzilla, nella prima parte sono intervenuti oltre alla presidente scaligera Monica Bertoldi, anche i presidenti di Assidai, Tiziano Neviani, e di Fondirigenti, Carlo Poledrini.

Seconda parte dell’incontro dedicata invece a un convegno aperto dal titolo “Energia: le sfide e le opportunità per l’Italia, l’Europa e il mondo“. Dopo i saluti istituzionali dell’assessore Ilaria Segala, del consigliere provinciale Sergio Falzi, del segretario dell’Ordine degli Ingegneri Vittorio Bertani e della vicepresidente di Apindustria Confimi Verona Monica Scavini, la parola è stata data al professor Federico Testa, presidente di Enea, che ha affrontato subito le criticità che riguardano il tema energia in Italia, aprendo a un recente protocollo d’intesa tra Enea ed Eni per la ricerca sulla fusione nucleare a confinamento magnetico come potenziale alternativa in futuro ai carbon fossili.

Tra i relatori anche l’ingegner Paolo Bertoldi, Senior Expert alla Commissione Europea che ha toccato anche i temi del cambiamento climatico e dell’impatto sulla nostra società. Terzo e ultimo intervento affidato all’ingegner Floriano Ceschi, direttore operativo di Agsm, che, parlando di transizione energetica, ha illustrato un nuovo approccio del consumatore di energia, il quale ha la possibilità in un sistema “peer to peer” di diventare prosumer, consumatore e produttore di energia elettrica nello stesso momento.

Intervenuto anche il presidente Stefano Cuzzilla, che ha comunicato la nascita di un nuovo percorso di formazione specializzante sui temi dell’energia per i propri manager associati.