Elettrone, Perlini: «Personal Energy Manager per il comfort domestico»

Daniele Perlini, amministratore delegato di Elettrone, racconta l’esclusivo sistema EBBY creato insieme a Microsoft e Delta Dore. EBBY permetterà di gestire tutti i consumi all’interno dell’abitazione in ottica di efficienza energetica e maggior comfort.

Elettrone nasce nel 2019 come spin off di Enrev, azienda specializzata nell’efficienza energetica nel settore industriale. La volontà è quella di rivolgersi al settore domestico puntando all’efficienza energetica anche nelle abitazioni. Elettrone ha subito raccolto la fiducia di Microsoft che si è legato all’azienda e l’ha dotata del suo sistema operativo per sviluppare una piattaforma che aiuti l’utente a occuparsi dell’energia domestica e a capire esattamente i consumi nell’abitazione. 

«Il 2020 – racconta Daniele Perlini, amministratore delegato di Elettrone – è stato ed è un anno duro per tutti, noi compresi. Il 24 febbraio, a Norimberga, avevamo presentato insieme a Microsoft il nuovo sistema di Personal Energy Manager, EBBY. Dal 3 marzo, con il cambio improvviso a cui siamo stati sottoposti, abbiamo colto l’occasione per cambiare il nostro progetto in building automation e seguire i dettami della nuova legislazione che ci permette di usufruire del Superbonus 110% e di trovare un mercato per promuovere la nostra piattaforma». 

Nonostante il cambiamento radicale del progetto e la sua riconversione in un progetto di sviluppo del Superbonus, i primi segnali sono buoni. L’augurio è quello di un 2021 importante, così come gli anni a seguire. Punto di forza è sicuramente il nuovo ruolo che l’abitazione ha assunto, complice anche il periodo di pandemia. 

EBBY per il comfort domestico

«La casa – commenta Perlini di Elettrone – è diventata un posto dove si lavora, dove si può fare degenza, un luogo da cui connettersi con gli altri. È una casa che ha funzioni diverse e che ha aumentato i propri consumi. Con i nostri partner, per mezzo della domotica sensoristica e di attuatori di ogni genere, siamo in grado di entrare in una casa e dotarla del Personal Energy Manager che si occupa di gestire tutta l’energia si consuma al suo interno. Si occupa in toto di tutto ciò che può rendere la casa un posto il più possibile confortevole». 

Avere un Personal Energy Manager che si occupa dei comfort domestici può infatti permettere di godere pienamente dei propri spazi a livello di luce, di sonoro, di qualità dell’aria, di consumi della temperatura, di qualità di energia e anche in ottica di salvaguardia degli elettrodomestici. 

«Quando parliamo di efficienza parliamo di comfort – conclude Perlini -. Il Personal Energy Manager si occupa di tutto questo, in maniera tale da far consumare al cliente solo l’energia di cui ha bisogno. Questo per noi cambierà anche il modo in cui saranno costruite le case perché permetterà di aumentare il valore degli immobili».