Pid Tour, a Caprino si parla di turismo

Il seminario illustrerà i meccanismi attraverso i quali si può incrementare la soddisfazione dei turisti tramite le tecnologie mobile basate sulla geolocalizzazione.

Parte da Caprino Veronese il Pid Tour, il primo dei cinque incontri, organizzati dalla Camera di Commercio di Verona, con il proprio Punto Impresa Digitale (PID) e in collaborazione con l’Università di Verona, per sensibilizzare le figure manageriali delle micro, piccole e medie imprese veronesi sull’importanza e sul potenziale impatto economico e strategico della trasformazione digitale.

Focus di questo primo appuntamento il settore turistico, per cui gli interessati sono, oltre agli albergatori, ai ristoratori, ai gestori di campeggi e strutture ricettive, anche i manager di attrazioni turistiche, di parchi, di beni culturali e luoghi di visita sul lago di Garda e nell’entroterra. 

La digitalizzazione è pervasiva nel settore dei viaggi e dell’ospitalità turistica: grazie alla diffusione degli smartphone sempre più persone stanno usando le applicazioni mobili per raccogliere informazioni e svolgere attività legate ai loro viaggi (prenotazioni, condivisione di contenuti, recensioni). Per questo motivo diventa importante per le aziende che vivono di turismo comprendere i fattori che spingono i viaggiatori ad usare estensivamente le app, prima durante e dopo la loro vacanza. Il seminario illustrerà inoltre i meccanismi attraverso i quali si può incrementare la soddisfazione dei turisti tramite le tecnologie mobile basate sulla geolocalizzazione.

All’incontro interverranno: Riccardo Borghero della Camera di Commercio di Verona che presenterà i servizi del Punto Impresa Digitale (PID) di Verona a supporto della crescita delle piccole imprese; Marta Ugolini dell’Università di Verona che illustrerà il progetto per la digital transformation delle imprese, che vede impegnati l’ateneo con i Dipartimenti di Economia Aziendale e di Informatica e la Camera di Commercio veronese.

«Il settore dei viaggi e del turismo – spiega Ugolini – è uno di quelli maggiormente toccati dalla trasformazione digitale dei comportamenti di scelta e di prenotazione dei turisti. Aggiornarsi per gli operatori è una condizione di sopravvivenza. Credo che gli operatori turistici del Garda e dell’entroterra troveranno utile sia questa tappa che le altre del PID tour, tutte all’insegna del marketing digitale».

Seguiranno poi gli interventi dei docenti dell’Università di Verona, Vania Vigolo e Alberto Belussi, che spiegheranno, in base allo stato dell’arte del marketing e dell’informatica, come attraverso le app sia possibile coinvolgere il turista creando esperienze indimenticabili; in conclusione interverrà Stefano Cantiero che presenterà la case history “Ti Porto Io”, l’app per scoprire luoghi sorprendenti ed eccellenze del Nord Est.

L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Caprino Veronese. Al termine dell’incontro verrà offerto un aperitivo. La partecipazione è gratuita ed è possibile registrarsi al sito. Per informazioni e ulteriori dettagli pid@vr.camcom.it.