Oscar Green Veneto Coldiretti, appuntamento domani a Lazise

Saranno nove i candidati veronesi alla finale veneta dell’Oscar Green, premio dell’innovazione in agricoltura indetto da Giovani Impresa di Coldiretti, in programma giovedì 25 luglio alla Dogana Veneta.

Torna l’atteso appuntamento con i progetti d’avanguardia promosso dagli under 30 di Coldiretti. Oscar Green, in programma domani alla Dogana Vecchia di Lazise, giunto alla 13^ edizione, vedrà protagonisti oltre 300 giovani agricoltori provenienti da tutta la regione, di cui nove da Verona, per assistere alla proclamazione dei vincitori con i migliori esempi progettuali in agricoltura.

I partecipanti verranno suddivisi in sei sezioni: “Creatività” che esprime il potenziale fantasioso delle nuove generazioni, “Campagna Amica” per quei concorrenti che puntano al rapporto con il consumatore. La sostenibilità e l’alta tecnologia sono previste nella categoria “Impresa 4. Terra” mentre il fare squadra e la vocazione al servizio sono le peculiarità di chi ha scelto “Fare rete” e “Noi per il sociale”.

Originali e creative le idee dei giovani veronesi: la trasformazione delle mele in succo e in sidro pronti all’uso (Nicolò Conti), un punto vendita costruito con i canoni della bioedilizia con un laboratorio di gastronomia a vista (Beatrice Vantini), il vino naturale prodotto da un biologo (Luca Anselmi), mini formaggi e gelati monoporzione per andare incontro alle esigenze di mercato (Francesco Colpo), l’arachide biologica con guscio naturale (Gioia Faella), l’orto come materia di studio che accresce le relazioni interpersonali (Serena Cobelli), una fattoria didattica nella corte di casa (Maddalena Compagni), impianto di depurazione all’interno di un allevamento di suini a impatto zero sull’ambiente (Sigrid Buttignol), il nomadismo delle api per miele e polline dai gusti particolari (Daniele Iseppi).

Ospite d’onore della serata sarà la campionessa trevigiana titolo mondiale di karate Sara Cardin che, intervistata da Luca Mantovani giornalista caporedattore del quotidiano L’Arena, porterà la sua testimonianza di tenacia, impegno e sacrificio nonché di ambasciatrice del “Made in Italy” nel mondo. In un confronto con Alex Vantini, vice delegato nazionale nonché delegato regionale e provinciale di Giovani impresa, Daniele Salvagno presidente di Coldiretti Veneto e Verona e Luca Gaddoni dell’ ufficio di rappresentanza di Coldiretti a Bruxelles, Cardin darà il suo contributo di atleta tricolore allo spaccato agroalimentare regionale sul podio della qualità italiana per tipicità blasonate, base ideale di un’alimentazione sana e sicura che comincia con la richiesta dell’origine in etichetta per tutti i prodotti europei, così come sostiene la petizione voluta da Coldiretti #stopciboanonimo.

Interverranno all’evento: Veronica Barbati, Delegata nazionale Giovani Impresa, Pietro Piccioni direttore di Coldiretti Veneto, Luca Sebastiano Sindaco di Lazise.