In Fiera tutto quello che c’è da sapere sul condominio

Torna la Fiera del Condominio sostenibile a Verona. Quasi il 50% dei veronesi vive in edifici condominiali dei quali oltre 16mila sono in mediocri o pessime condizioni. Domenica 20 consulenze fiscali e legali gratuite e appuntamento con la Giornata nazionale della prevenzione sismica.

La prevenzione sismica, la sostenibilità ambientale, energetica ed economica grazie anche ai bonus previsti dalla Legge di Bilancio 2020 passano dal condominio. Sarà questo il focus della seconda edizione della Fiera del Condominio Sostenibile (20-22 ottobre, VeronaFiere): un evento che vuole portare al centro dell’attenzione i temi della ristrutturazione, della riqualificazione, del consolidamento delle strutture e di tutti quei servizi connessi alla gestione condominiale.

In provincia di Verona quasi il 50% delle famiglie vive in un condominio: le abitazioni occupate sono oltre 362mila (più di 112mila nella sola Verona), di cui il 45% si trova in edifici condominiali con 5 e più appartamenti per edificio. Ecco perché è importante prendersene cura. Ma il dato più rilevante è che dei 102 mila edifici in muratura, 16.350 sono in mediocri o pessime condizioni dal punto di vista strutturale, altri 2.220 ma realizzati con altri sistemi costruttivi si trovano in queste pessime condizioni e solo 3.000 di quelli realizzati in calcestruzzo armato si trovano in analoghe condizioni.

La Fiera del Condominio Sostenibile realizzata da Virginia Gambino Editore in co-organizzazione con l’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia, con ingresso gratuito, apre i battenti domenica 20 ottobre con la Festa del Condominio, evento dedicato al pubblico. Il ricco programma di workshop e conferenze prevede, nei tre giorni, oltre 60 relatori tra ingegneri, architetti, geometri, avvocati, commercialisti e più di 40 appuntamenti a cui si aggiungono almeno 50 i crediti formativi conseguibili e attestati di partecipazione certificata. Si tratta di un’opportunità di grande interesse per le persone che vivono in condominio e per i professionisti che a vario titolo hanno rapporti con esso.  (PALAEXPO 2° piano, da domenica 20 a martedì 22 ottobre, con ingresso gratuito, dalle ore 9.30 alle ore 18.30). Alla presentazione odierna nella sede dell’Ordine degli Ingegneri di Verona erano presenti Virginia Gambino, il presidente dell’Ordine Andrea Falsirollo, il giornalista Roberto Di Lellis, il responsabile scientifico dei convegni dell’Ordine degli Ingegneri Alessandro Pisano, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri referente della commissione per il condominio Matteo Limoni.

«Riqualificare i condomini significa prima di tutto dare sicurezza e comfort alle nostre abitazioni, attivando un meccanismo virtuoso utile a tutti gli attori della filiera, dalla progettazione alla gestione dei lavori alla manutenzione sino al singolo condòmino – evidenzia Virginia Gambino -. Ma soprattutto vuol dire rendere più belli i quartieri in cui si vive restituendo valore aggiunto economico e sociale a tutta la città e al territorio. E la Fiera del Condominio Sostenibile vuole essere portavoce di questo cambiamento culturale nel settore, agevolando la conoscenza delle tante opportunità a livello legislativo, fiscale e tecnologico per la riqualificazione degli immobili, anche con costi contenuti».

Molte le opportunità per intervenire sul condominio nell’ottica della prevenzione, in quanto sono a disposizione incentivi, defiscalizzazioni, supporto finanziario di operatori specializzati, cessione del credito fiscale, solo per fare alcuni esempi. Si tratta di un investimento ad alto rendimento con una redditività finanziaria superiore al 13% netto in grado di garantire risparmi che se fossero finanziari rappresenterebbero un tornaconto che nessun investimento sicuro può oggi assicurare. La Fiera sarà un’occasione importante per fare il punto su queste opportunità con esperti del settore.

E per i non esperti alle prese con problemi condominiali, nella giornata di domenica 20 ottobre gli esperti della Fiera del Condominio Sostenibile saranno a disposizione del pubblico per rispondere ai tanti quesiti che ruotano nella sfera condominiale con consulenze legali, fiscali e tecniche, totalmente gratuite, utili soprattutto per individuare le soluzioni più adeguate a migliorare la propria abitazione, per vivere in totale sicurezza, e per comprendere il valore aggiunto che si ottiene nel fare investimenti nella propria casa. Il punto chiave è convincere infatti i proprietari su due aspetti: la convenienza all’investimento e il benessere – comfort e qualità della vita – che gli immobili riqualificati sono in grado di dare.

Un condominio riqualificato è un condominio certamente più sicuro. Per questo la Fiera del Condominio Sostenibile “sposa” la Giornata nazionale della prevenzione sismica, giunta anch’essa alla seconda edizione. L’Ordine degli Ingegneri di Verona organizza per domenica 20 ottobre le “Piazze della prevenzione”: saranno infatti allestiti degli stand in cui ingegneri esperti in materia di prevenzione sismica saranno a disposizione dei cittadini per spiegare in modo chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio (modalità costruttive, area di costruzione, normativa esistente al momento della costruzione, etc.) e le agevolazioni finanziarie (Sisma Bonus e Eco Bonus) oggi disponibili per migliorare la sicurezza della propria abitazione a spese quasi zero. Le Piazze della prevenzione saranno, appunto, alla Fiera del condominio (VeronaFiere) e in piazza Bra a Verona e, per quanto riguarda il territorio provinciale, a Bardolino. Le Piazze della Prevenzione Sismica saranno inoltre l’occasione per promuovere e far conoscere a cittadini e amministratori di condominio il programma di “prevenzione attiva” Diamoci una Scossa!, che prevede per tutto il mese di novembre visite tecniche informative, da parte di ingegneri esperti in materia.

«Non dobbiamo dimenticare che quasi il 70% delle abitazioni della nostra Provincia non rispetta gli standard antisismici ed energetici attualmente vigenti, essendo state costruite prima degli anni ’90. Solo una su cinque risulta idonea, essendo stata costruita in epoca recente – sottolinea  Andrea Falsirollo, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona -. Tenendo conto che un numero considerevole di questi edifici sono costituiti da condomini, che per conformità ospitano un numero maggiore di residenti rispetto alle abitazioni singole, diviene fondamentale intervenire nell’ottica della riqualificazione con interventi mirati di adeguamento, che nel lungo termine possono rivelarsi essenziali per tutelare l’incolumità delle persone. Senza dimenticare che godono di incentivi che arrivano all’80%».

La Giornata nazionale per la Prevenzione Sismica a livello nazionale è promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli Ingegneri e Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori Università Italiane, della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e di ENEA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.