Italiani popolo di risparmiatori, bravissimi da sempre a sacrificare l’oggi in nome del domani. È questa la provocazione lanciata da Leopoldo Gasbarro, giornalista finanziario e direttore di Wall Street Italia, nel suo ultimo libro dal titolo, «Resa dei conti: la strategia vincente per salvare i nostri risparmi dalla crisi».

Provocazione rilanciata anche giovedì scorso all’incontro organizzato da Banca Mediolanum alla Cantina Monteci di Pescantina. Gasbarro ha ricordato come i mass media contribuiscano a generare un clima di ansia e paura nei risparmiatori, già segnati dalla crisi finanziaria del 2008 e dal più recente fallimento di alcune banche che ha di fatto paralizzato gli italiani sul tema degli investimenti.

Ecco che nei nostri conti correnti sono depositati 1500 miliardi di euro, abbiamo patrimoni per 5940 miliardi, eppure facciamo fatica a gestirli, abbiamo rinunciato all’idea di far fruttare il denaro.

A tutto questo si aggiunge il timore e la consapevolezza di una società che sta invecchiando con uno dei tassi di natalità, quello italiano, tra i più bassi d’Europa e del mondo.

Leopoldo Gasbarro, esperto di economia, invita quindi a prendere in mano la situazione, a pianificare i propri risparmi con professionisti del settore a pensare al futuro con positività. Solo così si potrà cambiare mentalità e passo: «Il risparmio – spiega Gasbarro – sarà la base per investimenti calibrati che permetteranno di garantire la tanto desiderata sicurezza. Da formichine o diventeremo investitori e pianificatori o vivremo un futuro sempre più incerto».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.