Fondazione Cariverona fissa le priorità per il prossimo triennio

Fondazione Cariverona stabilisce le proprie priorità, a sostegno del futuro con attenzione all’Ambiente e ai Territori, ai Giovani e alle Comunità aperte all’Innovazione. Approvato il documento di programmazione pluriennale per il triennio 2020-2022.

fondazione cariverona

Il Documento di Programmazione Pluriennale 2020/2022 presentato dal Presidente Alessandro Mazzucco è stato approvato oggi all’unanimità dal Consiglio Generale che ha condiviso la scelta di confermare il ruolo della Fondazione come protagonista dello sviluppo sociale ed economico dei territori, procedendo sulla strada del rinnovamento. L’atto esplicita gli obiettivi strategici, gli ambiti di intervento cui destinare le risorse disponibili, le linee operative e le priorità tenute in considerazione nelle scelte erogative e progettuali rappresentate poi nel Documento di Programmazione Annuale (DPA) per il 2020.

Il Consiglio Generale è stato impegnato sin dallo scorso febbraio, attraverso l’attività di tre Commissioni tematiche per l’analisi comparata tra le azioni attuate e gli esiti ottenuti rispetto ai contenuti espressi nel precedente Documento di Programmazione prendendo visione dei trend in atto, dei positivi risultati raggiunti oltre che delle aree di miglioramento, grazie anche ad una serie di audizioni con contributi terzi. L’analisi ha tenuto conto dell’ampia area di intervento e di quanto realizzato sino ad oggi.

Il percorso è stato infatti arricchito dall’importante capitale di conoscenza raccolto nel corso del 2018 anche grazie al percorso di ascolto legato al Bando Valore Territori (un’indagine estensiva che ha raggiunto oltre 2.500 stakeholders e raccolto oltre 520 contributi, seguita da 12 tavoli di confronto in presenza nei 5 territori) e alla mappatura/rilevazione dei fabbisogni prevalenti condotta sulle organizzazioni culturali dei territori di riferimento, che ha visto aderire oltre 250 enti.   

Nel determinare le disponibilità economiche per il prossimo triennio, continuando il quadro economico di riferimento a caratterizzarsi per un elevato grado di incertezza, si è dovuto necessariamente assumere un approccio prudenziale e conservativo, al fine preminente di tutelare il patrimonio per garantire utili erogabili per il futuro.

Sulla base delle analisi sviluppate sulla redditività del portafoglio in essere, è stato valutato sostenibile un obiettivo erogativo complessivo, per il triennio 2020-2022, indicativamente pari a 60 milioni di euro (circa 20 milioni all’anno).

Deliberati impegni contributivi per oltre 12,5 mln di euro  a valere sui bandi Welfare & Famiglia, Giovani Protagonisti, Ricerca di eccellenza, Ricerca e Sviluppo.

Il Presidente Mazzucco: «Abbiamo operato uno sforzo condiviso con i nostri interlocutori per privilegiare obiettivi considerati prioritari, identificando percorsi progettuali in rete attraverso una interazione tra realtà territoriali diverse, così riuscendo a raggiungere un numero molto significativo di enti coinvolti nella progettualità e soprattutto un impatto molto diffuso dei progetti».

Il prossimo 13 novembre la Fondazione Cariverona presenterà al Teatro Ristori di Verona i Documenti di Programmazione in un evento aperto a tutti e trasmesso in diretta streaming sui propri canali social.