Cristina Pozzi nominata “European Young Leader 2020”

Nuovo riconoscimento internazionale per la CEO e co-founder di Impactscool, già unica italiana scelta dal World Economic Forum come Young Global Leader 2019-2024. L’imprenditrice è stata selezionata dall’organizzazione no-profit "Friends of Europe" fra le 40 giovani personalità europee per dare risposte innovative alle nuove sfide internazionali.

cristina pozzi 1

Dopo essere stata l’unica italiana scelta dal World Economic Forum come Young Global Leader 2019-2024, Cristina Pozzi, CEO e co-founder di Impactscool, ha ottenuto un altro importante riconoscimento internazionale: l’organizzazione no-profit Friends of Europe l’ha selezionata come European Young Leader per la classe 2020; 

Il think tank no-profit fondato nel 1999 con sede a Bruxelles dal 2012 ogni anno seleziona 40 menti brillanti europee, under 40, con comprovate esperienze nei rispettivi campi: politica, scienza, business, media, arti, NGO e rappresentanti della società civile. L’obiettivo è creare una nuova generazione di leader capace di dare risposte innovative alle nuove sfide internazionali e alla distanza fra cittadini ed élite politiche, per ricostruire la fiducia nelle democrazie. La selezione è a cura di un comitato presieduto da una personalità europea di alto livello e composto dagli ex alunni e rappresentanti e fiduciari di Friends of Europe.

I 40 alunni selezionati si ritroveranno ora in occasione di 2 incontri da 3 giorni ciascuno, organizzati in città europee simboliche, insieme agli ex studenti, opinion-makers, stakeholders e i principali attori europei per discutere di questioni di interesse comune, sviluppando proposte concrete per affrontare le sfide dell’Europa e dei suoi cittadini.

Classe 1981, milanese ora trapiantata a Verona, Cristina Pozzi, esperta di scenari futuri in relazione alle tecnologie emergenti di questa quarta rivoluzione industriale (intelligenza artificiale, robotica, biotecnologie, stampa 3D, blockchain…), ha una laurea in Bocconi (Economia) e ora è studentessa anche di Filosofia, con nel curriculum un executive in America alla Singularity University (NASA, Paolo Alto, San Francisco); nel 2006 ha fondato con Andrea Dusi Wish Days, venduta poi nel 2016 a Smartbox (compreso il brand Emozione3), in una delle exit più importanti in Italia negli ultimi 10 anni; a marzo 2019 ha pubblicato il libro “Benvenuti nel 2050. Cambiamenti, criticità e curiosità” (Editore EGEA).