Concorso Navigator, i vincitori per Verona sono 32

Si è chiuso il concorso indetto da Anpal Servizi. Le nuove figure professionali dovranno accompagnare i beneficiari del reddito di cittadinanza nella ricerca di nuove opportunità lavorative.

Le selezioni si sono svolte a Roma tra il 18 e il 20 giugno, dove si sono presentati circa 20 mila candidati, uno su tre rispetto a quelli attesi. I posti in palio in tutta Italia erano poco meno di tre mila. I Navigator in Veneto saranno 142, così ripartiti: Verona 32, Belluno 4, Padova 25, Rovigo 9, Treviso 22, Venezia 27 e Vicenza 23. Per verona si sono candidati in 452, ma solo 129 hanno effettivamente preso parte al test. Di questi, 49 hanno raggiunto il punteggio minimo richiesto di 60 su 100 e tra di essi sono stati selezionati i vincitori.

Come comunicato da Anpal Servizi, il profilo medio del vincitore è donna di 35 anni con laurea in Giurisprudenza. Tra gli aspiranti Navigator che si sono candidati per Verona, la media di punteggio è di quasi 69 punti su 100. Il 38 per cento dei partecipanti erano donne e l’età media è di 40 anni, in leggero rialzo rispetto alla media nazionale. Il voto medio di laurea è 104 e i vincitori provengono per la maggior parte da studi giuridici, psicologici ed economici.

Sono oltre un milione e 250 mila le domande per il reddito di cittadinanza presentate in tutta Italia. A maggio l’Inps ha comunicato che tra le richieste lavorate, 674 mila sono state accolte e 277 mila respinte, con un tasso di rifiuto al 26 per cento. A Verona tra marzo e aprile sono state accolte 3844 domande.

La settimana scorsa Anpal ha annunciato la raggiunta intesa con le Regioni sull’assistenza tecnica che la società in house ANPAL Servizi offrirà ai Centri per l’impiego tramite i Navigator. L’obiettivo è contrattualizzare queste nuove figure il prima possibile, per avviare i percorsi di formazione. I Navigator, in particolare, avranno il compito di redarre i piani personalizzati per i cittadini beneficiari del reddito e faranno da tramite con strutture di formazione e imprese. Resteranno in carica fino al 30 aprile 2021 e riceveranno un compenso lordo annuo di circa 27 mila euro, oltre a 300 euro lordi mensili a titolo di rimborso spese.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.