Al via la campagna “No easy riders”

Martedì 10 settembre la Cgil veronese sarà in Piazza Bra tutta la mattina per l'avvio della campagna "No easy riders". Scopo dell'iniziativa costruire un futuro per lavoratori e lavoratrici Riders – Ciclofattorini che garantisca la dignità della persona, i diritti sul lavoro, le tutele e la sicurezza.

Parte la campagna “No easy riders” promossa dalla Cgil in molte città d’Italia con l’obiettivo di costruire il futuro delle lavoratrici e lavoratori Riders – Ciclofattorini. Martedì 10 settembre la Cgil veronese sarà in Piazza Bra tutta la mattina con un gazebo. Saranno distribuiti ai Riders dei braccialetti di sicurezza ad alta visibilità.

La Confederazione Sindacale, insieme alle categorie dei trasporti Filt Cgil e dei lavoratori atipici Nidil Cgil, è impegnata da mesi in campo con proposte legislative e contrattuali a tutela dei lavoratori del food delivery.

Per la Cgil è fondamentale che queste prestazioni lavorative rientrino nei contratti collettivi nazionali, a partire da quello della logistica.

Alle imprese, dunque, chiede di scommettere su un modello di sviluppo in cui vengano garantiti i diritti nel lavoro, e al nuovo Governo di definire in maniera compiuta questa attività come un vero e proprio lavoro.