5G, tra fake news e ipotesi di rischio

L’Ordine degli Ingegneri organizza per giovedì 4 giugno, dalle 14.30, un webinar per fare chiarezza e smentire le bufale sulla nuova tecnologia.

Stop alle fake news sul tema del 5G.  Sono sempre più numerose in rete le informazioni di tutti i generi, spesso non veritiere, amplificate enormemente dai social network. E’ comprensibile avere dubbi e interrogativi sulle nuove tecnologie ma è fondamentale informarsi attraverso fonti accreditate e canali efficaci e non palesemente strumentali”. E’ questo l’appello di Andrea Falsirollo, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona che invita la cittadinanza e gli interessati a seguire giovedì 4 giugno il webinar “Conosciamo l’elettromagnetismo e il 5G” per approfondire il tema tanto dibattuto e attuale attraverso le indicazioni e spiegazioni di esperti. Interverranno: Mario Frullone, direttore scientifico della Fondazione Ugo Bordoni, Sabrina Poli, Arpav, Osservatorio regionale Agenti Fisici, Alessandro Polichetti, Centro Nazionale per la protezione dalle radiazioni e fisica computazionale dell’Istituto Superiore di Sanità, Diego Dainese, libero professionista con dottorato di ricerca in “Bioelettromagnetismo e compatibilità elettromagnetica”. Docente a contratto dell’Università di Padova.

A dimostrazione che la tematica è di grande interesse e dibattito collettivo, è stata ampia la risposta al sondaggio proposto sulla Pagina Facebook dell’Ordine degli Ingegneri di Verona con oltre 30mila i voti e circa 3000 commenti ricevuti. Le preferenze, in continua crescita, oscillano tra il al sì e il no alla nuova tecnologia ma l’esito è ancora in gioco. Tuttavia, segnala Falsirollo: “Il sondaggio è stato visto da 200 mila persone e come ci è stato fatto presente da molti visitatori mancava la terza opzione relativa alla mancanza di informazioni per poter dare una risposta, segno che sul tema manca molta informazione utile. Noi vorremmo soddisfare la carenza informativa di queste quasi 170 mila persone che hanno preferito non rispondere al sondaggio”.

Per iscriversi e partecipare al webinar, aperto a tutti, è sufficiente registrarsi dal sito o dai canali social dell’Ordine, cliccare sul link https://register.gotowebinar.com/register/4298908352825265933 oppure seguire la diretta che sarà rilanciata sulla pagina Facebook di Verona Network TV, su veronadaily.it e su 872 del digitale terrestre.

Contro le “bufale” sul 5G e a favore dell’informazione competente scendono in campo anche i rappresentanti delle Istituzioni veronesi.

Sergio Falzi, Consigliere provinciale con delega all’ambiente, esprime apprezzamento per l’iniziativa dell’Ordine degli Ingegneri di Verona, che ringrazia per l’opportunità offerta agli amministratori pubblici e ai cittadini di informarsi attraverso fonti ampie e diverse, e aggiunge: “Il webinar del 4 giugno va nella direzione intrapresa anche dalla Provincia di Verona con la videoconferenza dello scorso 28 maggio, rivolta ai sindaci, per dare informazioni qualificate, senza incappare su notizie non attendibili”.

“I Sindaci hanno tra i compiti quello di tutelare e di preservare la salute dei cittadini. Allo stesso tempo, l’innovazione e la tecnologia sono fondamentali per il futuro delle aziende e dell’intera collettività. Bisogna però trovare il giusto equilibrio tra evoluzione tecnologica e tutela della salute, attraverso conoscenze tecniche e scientifiche. Pertanto ben vengano momenti di approfondimento sulla tematica della tecnologia 5G come quello di giovedì che consentono di avere ulteriori informazioni e conoscenze”, precisa Stefano Canazza, primo cittadino di Isola della Scala.