Unicredit, primo semestre chiuso con utile a 3,2 miliardi

Il ceo Mustier: «Crediamo nell'Italia e nell'Europa». Il secondo trimestre però delude gli analisti.

Jean Pierre Mustier-Unicredit-primo semestre 2019

Unicredit chiude il primo semestre dell’anno con utile netto di 3,2 miliardi, in crescita del 51,7% sullo stesso periodo del 2018, con la cessione degli immobili in Germania del primo trimestre e della quota del 17% di Fineco nel secondo.

Il risultato del secondo trimestre è di 1,85 miliardi (+81%) ed è sotto le attese degli analisti che erano di 2,2 miliardi di euro. La banca rivede al ribasso la guidance sui ricavi per l’intero anno da 19 miliardi a 18,7 miliardi. Confermati gli altri target.

«Seppure in un contesto macroeconomico complesso, siamo stati in grado di conseguire ancora una volta risultati solidi. Rimaniamo fiduciosi su fondamentali dell’Italia e dell’Europa. UniCredit continua a finanziare con successo l’economia reale dei Paesi in cui opera». Lo dice il Ceo di Unicredit, Jean Pierre Mustier. (Ansa)