Taglio tasse, spunta un quoziente familiare

Il sottosegretario Bitonci annuncia un piano triennale per la flat tax, studiando «un quoziente familiare».

taglio tasse quoziente familiare

Un “piano triennale” per la flat tax, che parte nel 2020 con un taglio delle tasse per i «redditi tra i 35mila e i 50mila euro che ora pagano una aliquota media del 24%». Lo spiega il sottosegretario al Ministero dell’economia e delle finanze, Massimo Bitonci, sottolineando che la riduzione cui lavora la Lega avrebbe un impatto anche nella fascia 15-35mila euro, dove si paga in media «tra il 16 e il 17%», mentre tra 0 e 15mila euro l’aliquota media è «il 5,41%».

Nella fase iniziale il 15% si applicherebbe ai redditi individuali, studiando però «una soluzione compatibile con il quoziente familiare». Sul fronte fiscale il sottosegretario annuncia che sono in corso anche valutazioni su come spingere «l’uso di strumenti di pagamento tracciabili» ad esempio riducendo i costi per le piccole transazioni possibili già oggi contactless, cioè senza dover inserire Pin o pagare ricevute. (Ansa)