Lavoro, 427mila contratti a luglio

Stando ai dati di Excelsior-Unioncamere, i contratti previsti supererebbero quota 1,13 milioni, ossia 50,5 mila in più del terzo trimestre del 2018.

contratti crescita italia

Sembra confermarsi, anche per i prossimi mesi, il trend di crescita dell’occupazione in Italia. A luglio i contratti da attivare, nelle previsioni delle imprese, ammonteranno a 427,7mila con una crescita rispetto allo stesso mese del 2018 di oltre 10mila entrate.

Considerando l’intero trimestre i contratti previsti supererebbero quota 1,13 milioni, ossia 50,5 mila in più del terzo trimestre del 2018 (+4,8 per cento). È quanto emerge dai dati del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.

In chiave congiunturale si dovrebbe avvertire, invece, un calo rispetto a giugno di circa 46mila entrate, ma tale mese ha rappresentato il picco annuale ed è stato alimentato in dall’attivazione dei contratti per la stagione estiva del settore turistico-alberghiero. In ripresa il settore industriale che dovrebbe attivare circa 116mila contratti a fronte dei 107,6mila di luglio 2018 spinto in particolare dalle buone performance dell’alimentare. (Ansa)