Lavoro, 2 milioni di posti per laureati e diplomati

Questi i dati mostrati da Unioncamere Anpal, ma saranno più di 600mila le professionalità di difficile reperimento.

Saranno 2 milioni i contratti di lavoro per laureati e diplomati a disposizione nel 2019, ma in più di 600 mila casi si tratta di professionalità di difficile reperimento. E’ quanto risulta dall’ultima fotografia scattata da Unioncamere in collaborazione con Anpal.

In particolare il mercato del lavoro richiederà 1.596.000 diplomati, dei quali 417.500 di difficile reperimento, e 550.990 laureati, di cui 195.000 figure a ricoprire posizioni per cui è difficile trovare risorse. Tra le professioni di sbocco per i diplomati, il 51,8% dei disegnatori industriali è difficile da reperire; difficoltà anche superiori si registrano per i tecnici elettronici (57,7%) e per gli elettrotecnici (71,5%).

Per quanto riguarda i laureati, le difficoltà di reperimento per i profili di sbocco dei laureati sono spesso elevate per gli specialisti nei rapporti con il mercato (48,4%), il 52,5% per gli ingegneri energetici e meccanici e il 64,8% per gli analisti e progettisti di software. (ANSA)