Istat: economia debole, migliora il lavoro

Atteso un rallentamento per il Pil dell'eurozona nel secondo trimestre.

istat economia debole

«L’indicatore anticipatore conferma uno scenario a breve termine caratterizzato dalla debolezza dei livelli produttivi». Lo rileva l’Istat nella nota mensile relativa a giugno.

Se l’economia italiana appare, ribadisce l’Istituto, «caratterizzata dal proseguimento della fase di debolezza dei ritmi produttivi» tuttavia a questa dinamica si associano «miglioramenti sul mercato del lavoro e del potere d’acquisto delle famiglie».

«I segnali di ripresa dell’economia internazionale appaiono episodici e nel complesso i dati hanno segnalato tendenze meno positive rispetto alle attese, sia nei paesi emergenti sia in quelli avanzati».

E ancora. «Le previsioni per l’area dell’euro indicano un possibile rallentamento nel secondo trimestre», spiega l’Istituto ricordando come secondo le previsioni elaborate da Ifo, Kof e lo stesso Istat nell’Eurozone Economic Outlook, «il Pil dell’area dell’euro è atteso rallentare nel secondo trimestre». (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.