In Europa cala il mercato dell’automobile

Vendite di Fca al -13,5%, pesano congiuntura e crisi del diesel.

cala il mercato dell'automobile

Nuova battuta d’arresto pesante per il mercato europeo dell’auto. Nell’Europa dei 28 più Paesi Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) a giugno sono state immatricolate – secondo i dati Acea, l’associazione dei costruttori auto europei – 1.491.289 vetture, il 7,9% in meno dello stesso mese del 2018.

Nel primo semestre sono state vendute 8.426.194 auto, con un calo del 3,1% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso. Fca ha immatricolato nello stesso mese 90.249 auto nell’Europa dei 28 più Paesi Efta, il 13,55% in meno dello stesso mese dell’anno scorso.

Nonostante la crescita di Jeep e Lancia, la quota di mercato del Gruppo cala dal 6,4 al 6,1%. Nel primo semestre 2019 le vetture vendute da Fca sono 540.540, con una flessione del 9,5% rispetto all’analogo periodo 2018. La quota di mercato è pari al 6,4% (era 6,9%).

Per il Centro Studi Promotor, pesano sul mercato «la debolezza del quadro congiunturale e, soprattutto, la crisi del diesel che determina forte indecisione con rinvio nella sostituzione di vetture». (Ansa)