Deutsche Bank, ok al piano. Taglierà 18mila dipendenti

Non ci sarà alcun aumento di capitale. 2,8 miliardi di perdite. Bad bank da 74 miliardi.

Deutsche Bank

Arriva il maxi piano di ristrutturazione di Deutsche Bank: al termine del board l’istituto ha annunciato ieri una serie di misure di riduzione dei costi che passano anche per il taglio di 18mila posti di lavoro entro il 2022.

Ridotte le attività Corporate e di investment banking, la banca uscirà dal Global equity. Le perdite ammonteranno a 2,8 miliardi nel secondo trimestre e per l’intera operazione saliranno a 7,4 miliardi.

Il colosso tedesco non chiederà comunque un aumento di capitale ai propri soci per finanziare il piano, ma riduce, sentite le autorità di vigilanza, il livello minimo di patrimonio Cet1 al 12,5%.

Oggi Deutsche Bank corre in Borsa dopo la presentazione, ieri, del piano di ristrutturazione più grande della sua storia, con l’uscita di 18mila dipendenti e una bad bank da 74 miliardi di euro. Il titolo a Francoforte guadagna il 3% a 7,37 euro. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.