Ad agosto inflazione stabile allo 0,4%

La variazione annua dei prezzi si attesta nel mese di agosto allo stesso livello di luglio. Sale invece dello 0,7% il "carrello della spesa".

Ad agosto l‘inflazione, la variazione annua dei prezzi, si attesta allo 0,4%, lo stesso livello di luglio. Lo rileva l’Istat, rivedendo al ribasso di un decimo la stima diffusa a fine agosto (0,5%). Non più quindi una lieve accelerazione ma una stabilità quella dell’inflazione, che, scrive l’Istat, resta così «contenuta». Su base mensile la variazione dei prezzi è dello 0,4%, anche questa limata nel confronto con il primo rilascio (0,5%). Il cosiddetto “carrello della spesa”, che raggruppa i prezzi per i beni alimentari, per la cura della casa e della persona, sale invece dello 0,7% su base annua, dallo 0,6% di luglio.

L’inflazione nel Meridione doppia quella dell’Italia settentrionale. E’ quanto emerge dai dati dell’Istat sui prezzi ad agosto. Il Sud infatti accelera, con il tasso che passa dallo 0,6% di luglio allo 0,8%, mentre nel Nord la crescita è stabile e pari al livello nazionale (+0,4%). Nelle Isole il tasso resta allo 0,5%; invece il Centro è ancora al di sotto della media, sebbene in leggera risalita (da +0,1% a +0,3%). Guardando alle grandi città, al primo posto c’è Bari (+1,3%), seguita da Modena (+1,1%) e Bolzano (+1,0%). In deflazione risultano Bologna e Ravenna (-0,3% per entrambe), Trento (-0,2%) e Ancona (-0,1%). (ANSA)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.