Popolare di Vicenza, offerta da 9 euro ad azione

banca-popolare-di-vicenza

Un’ “Offerta di transazione” emessa dalla Popolare di Vicenza, che è rivolta a 94 mila azionisti e che partirà domani, 10 gennaio, per chiudersi il 22 marzo.

Una proposta dell’amministratore delegato Fabrizio Viola che permetterà di offrire, a partire da domani 10 gennaio, 9 euro ad azione ai soci “azzerati” in cambio della rinuncia ai contenziosi con la banca. Tra questi anche molti veronesi che avevano perso quasi tutti i lori risparmi. Così facendo, la Popolare di Vicenza ha voluto dimostrare la rottura con il passato e l’intenzione di creare una relazione di maggior collaborazione tra azionisti e clienti.

Questa proposta è rivolta a 94 mila azionisti (dei quali circa 10 mila veronesi) e la Popolare di Vicenza ha espresso l’intenzione di subordinare la validità dell’offerta all’adesione di almeno l’80% delle azioni interessate, cioè quelle acquistate negli ultimi dieci anni. L’esito della offerta è previsto per aprile; nel caso  fosse positivo, il pagamento del riconoscimento economico avverrà entro 5 giorni lavorativi dalla data di comunicazione. La banca si riserva comunque la facoltà di estendere fino al 30 giugno 2017 il periodo di adesione «in presenza di motivate ragioni, in particolare per favorire la più ampia adesione». Inoltre, per chi si dimostrerà disponibile a tale offerta, saranno riservati alcuni privilegi, tra cui “esclusive condizioni commerciali che consentiranno di beneficiare di rendimenti maggiorati» sui depositi vincolati e «di agevolazioni consistenti su alcuni prodotti e servizi bancari».

L’offerta di transazione proposta dalla Popolare di Vicenza e da Veneto Banca agli azionisti azzerati vale «un po’ più di mezzo miliardo» di euro, ha spiegato il presidente di Veneto Banca, Massimo Lanza, che ha presentato la proposta. Domani, giorno di avvio dell’offerta, sarà inviata a tutti gli azionisti una lettera in cui verranno specificate nel dettaglio le modalità e le tempistiche dell’offerta. I soci potranno manifestare il proprio interesse fino al 15 marzo 2017 recandosi in filiale o attraverso il sito web della banca.

Un grande sforzo per la Popolare di Vicenza, come dichiara l’ad Fabrizio Viola, con il quale confida di poter essere compreso e iniziare un nuovo percorso.