Confartigianato, Bosco: «Agli imprenditori servono liquidità e flessibilità»

In vista della 10ª edizione del Premio Verona Network, dedicato alle persone e alle aziende che fanno grande Verona, l'intervista a Valeria Bosco, direttore di Confartigianato Imprese Verona, candidata nella categoria Associazioni.

Tra i candidati della decima edizione del premio Verona Network anche Confartigianato Imprese Verona, l’associazione che rappresenta i piccoli imprenditori artigiani del nostro territorio. Con le attività finalmente riaperte, Confartigianato si dice felice dei risultati raggiunti con le attività di rappresentanza durante il lockdown e inizia finalmente a fare progetti per il futuro.

«In questo momento – racconta Valeria Bosco, direttore Confartigianato Imprese Verona – siamo molto concentrati sul tema lavoro e sul tema fisco. Sul tema lavoro abbiamo l’assoluto bisogno di eliminare tutta la burocrazia e tutti i fardelli che premono sulla contrattualistica del lavoro: i nostri imprenditori hanno bisogno di flessibilità e hanno bisogno di poter usare anche i contratti a termine. In questo momento di ripresa c’è bisogno di tarare i costi in modo molto puntuale e preciso, questo non per sfruttare i lavoratori ma per poter contare su delle politiche flessibili e che non impongano costi fissi che non si possono ottemperare».

«Sul tema fisco – prosegue Bosco – l’ambito di intervento è ampissimo. Abbiamo assoluto bisogno che il credito d’imposta diventi quotidianità, abbiamo bisogno che i nostri imprenditori possano contare su dei rimborsi reali dal punto di vista finanziario per le spese che stanno affrontando per la riapertura e per la copertura de i costi fissi che hanno avuto durante il lockdown».

Scadranno infatti il prossimo 30 giugno i dichiarativi relativi all’anno 2019 e la piccola impresa, che non può contare su un giro finanziario in grado di garantire i pagamenti a questa data, ha bisogno di liquidità e soprattutto di flessibilità.

«Stiamo poi lavorando su tutti i contributi legati agli sgravi fiscali, chiedendo che i contributi sui bonus abitazioni e condomini valgano anche per le unità produttive. In questo momento gli imprenditori che hanno riaperto stanno pensando agli investimenti perché devono modificare completamente il sistema di lavoro, di vendita e di approccio del cliente.  Oltre alla contingenza del breve e medio periodo – conclude Valeria Bosco, direttore Confartigianato Imprese Verona – stiamo già ragionando con respiro più ampio. Abbiamo bisogno che i consumi si rimettano in circolo, abbiamo bisogno che i nostri artigiani abbiano clienti a cui vendere i prodotti e a cui dare servizi. L’appello è quello di sostenere i privati, le famiglie, i consumatori finali».

Quest’anno la cerimonia di consegna dei premi Verona Network, quest’anno, non si svolgerà in un luogo fisico, ma sarà unicamente trasmessa, in prima serata, su Radio Adige TV, canale 640 del digitale terrestre.