Coldiretti, progetti di educazione alimentare nelle scuole

Giovedì 2 maggio appuntamento al mercato a km zero dell’ex Arsenale per circa 70 bambini della scuola primaria “Provolo”. Il progetto per diventare consumatori consapevoli.

Saranno circa 70 i  bambini della scuola primaria che visiteranno, con le loro maestre,  il mercato a km zero dell’ex Arsenale. Nell’occasione saranno presenti anche l’Assessore all’ambiente del Comune di Verona Ilaria Segala e la responsabile di Donne Impresa Coldiretti Verona Chiara Recchia.

L’appuntamento si inserisce nel progetto di educazione alimentare “Piccoli detective per un domani da grandi consumatori: il cibo tra benessere, inganni e falsi miti” promosso dalla Fondazione Campagna Amica e realizzato dalle imprenditrici agricole di Coldiretti Verona.

Il progetto, rivolto ai bambini delle scuole primarie del Comune di Verona, vuole sensibilizzarli a un approccio equilibrato al cibo per diventare poi consumatori consapevoli.  Questa iniziaticìva si inserisce  nel progetto del Comune di Verona EASE (Economia, Ambiente, Società, Educazione) – raccogliamo miglia verdi, gialle, rosse, blu e marrone – organizzato dall’Ecosportello della Direzione Ambiente, con il sostegno di Agsm, Amia, e Acque Veronesi.

«Consumare prodotti del territorio rappresenta un bene per la salute e per l’ambiente – ammette Chiara Recchia – perché significa meno inquinamento per il trasporto, meno imballaggi e più salubrità di frutta e verdura di stagione in quanto raccolte alla giusta maturazione.»