Coldiretti Giovani, webinar per rispondere alle domande degli imprenditori agricoli

Giovedì 28 maggio è in programma il primo appuntamento del ciclo di seminari online organizzato da Coldiretti Giovani Impresa per approfondire le materie economico-finanziarie, rispondere alle domande degli agricoltori e affrontare così la fase 2 dell'emergenza. «Il Covid-19 non ha stoppato la voglia di fare impresa in agricoltura» le parole del delegato regionale Alex Vantini.

L’emergenza sanitaria ha consolidato l’utilizzo della tecnologia da parte delle nuove generazioni. Per i giovani di Coldiretti Veneto e Verona già avvezzi alle applicazioni digitali, satellitari per praticare un’agricoltura di precisione, oppure l’impiego dei canali social per il marketing aziendale è stato facile abituarsi alle nuove impostazioni comunicative e di connessione. Gli imprenditori under 30 guidati dal delegato regionale Alex Vantini hanno organizzato degli appuntamenti webinar per essere preparati al meglio nella Fase 2.

Il primo appuntamento è previsto per giovedì 28 maggio dalle ore 21 alle 22. Interverrà in video il direttore di Coldiretti Veneto Tino Arosio, modererà i lavori Alex Vantini mentre il seminario interattivo sarà tenuto da Malko Maccotta responsabile del servizio AgriCorporate Finance e Paolo Bortoletto capo area fiscale. Per iscriversi al webinar basta contattare la segreteria di Giovani Impresa presso Coldiretti Provinciale. Il giorno dell’appuntamento sarà inviato il link al collegamento e anche a una scheda per domande e per esprimere la propria preferenza sulle proposte di temi futuri.

La ripresa dopo l’emergenza sanitaria si presenta in un contesto difficile dove l’intero settore agroalimentare ha pagato con perdite e danni per ogni singolo settore: dall’ortofrutta al lattiero caseario, dal vino agli allevamenti da carne, dalla pesca al florovivaismo senza dimenticare il blocco delle attività di accoglienza e ristorazione negli agriturismi. «Un confronto sulle normative e approfondimenti sulle materie economiche finanziarie – spiega Alex Vantini delegato regionale e provinciale dei giovani Coldiretti – è un’opportunità che offriamo a tutti gli imprenditori impegnati nella conduzione delle proprie aziende agricole. In questo periodo l’abitudine alle interpretazioni legislative, repentine ordinanze, faq urgenti –continua Vantini – hanno influito sulle modalità di essere responsabili di cantine, fattorie, agriturismi, stalle e tanto altro. E’ dunque importante trovare formule d’avanguardia di incontro perché le esperienze pratiche diventino insegnamento costruttivo. Alla luce dei nuovi dati del Piano di Sviluppo Rurale che registra nuovi insediamenti in campagna per 425 neo imprenditori pari a 27 milioni di investimento occorre considerare che il Covid-19 non ha stoppato la voglia di fare impresa in agricoltura».