Cimice asiatica, dal Veneto via libera ai ristori

La Giunta regionale del Veneto ha dato il via libera all’utilizzo degli oltre 20 milioni e mezzo di cassa che potranno essere erogati già nelle prossime settimane.

turismo caner
L'assessore regionale al Turismo e all'Agricoltura Federico Caner.

Saranno oltre novecento i frutticoltori che riceveranno da Avepa (l’Agenzia Veneta per i Pagamenti) un rimborso per i danni provocati nel 2019 dall’infestazione da cimice asiatica. La Giunta regionale del Veneto ha dato il via libera all’utilizzo degli oltre 20 milioni e mezzo di cassa che potranno essere erogati già nelle prossime settimane. 

«Con questo provvedimento – fa sapere l’assessore all’agricoltura Federico Caner – riusciamo a coprire le somme dovute ai frutticoltori la cui domanda di risarcimento è stata ammessa a beneficio. Nei prossimi giorni verrà trasferita la somma all’Avepa che potrà quindi procedere quanto prima con gli atti funzionali all’erogazione». 

Leggi anche: Ristori da cimice asiatica, trentadue milioni al Veneto

Caner prosegue: «Per questo ho già chiesto al nuovo direttore dell’Agenzia di mettere questa iniziativa, già da lunedì quando prenderà servizio, in cima alla lista delle sue attività. Vigileremo, inoltre, sui fondi stanziati dal Governo per il 2021 e il 2022: si tratta di 11 milioni e 762mila euro che potremo erogare non appena il Ministero delle politiche agricole provvederà al loro trasferimento alla Regione».