Cattolica, la Lega presenta un’interrogazione al Mef

Un’interrogazione parlamentare a risposta scritta al Ministero dell’economia per capire se è stato assicurato il rispetto del diritto all’informazione e di voto agli azionisti di Cattolica. Così la Lega di Verona sull’operazione che porterebbe alla trasformazione di Cattolica Assicurazioni in società per azioni. Firmatario dell’interrogazione che sarà presentata lunedì prossimo il parlamentare veronese Paolo Paternoster.

Si è svolta stamattina la conferenza stampa della Lega di Verona, nella sede provinciale di via Torricelli, per chiarire la posizione del partito riguardo alla vicenda di Cattolica Assicurazioni, che sembra sempre più vicina all’acquisizione da parte di Generali, con la conseguente trasformazione in S.p.a.. Al centro del dibattito la preoccupazione per l’eventuale perdita di posti di lavoro e della territorialità di Cattolica, ma anche l’annuncio della presentazione di un’interpellanza al Ministero dell’Economia e delle Finanze per fare chiarezza sulle modalità di voto dei soci durante l’assemblea di giugno.

Alla conferenza erano presenti anche i rappresentanti di Casa Cattolica, il coordinamento delle realtà contrarie alla svendita della società, il deputato Paolo Paternoster, il Commissario provinciale della Lega, Nicolò Zavarise, e l’eurodeputato leghista Paolo Borchia, che ha invitato tutti alla cautela.