CASA CATTOLICA, incontro in questura. Domani dal sindaco di Verona

La delegazione dei soci contrari alla trasformazione di Cattolica Assicurazioni in SPA e alla conseguente partnership con Generali, oggi sono stati ricevuti in Lungadige Galtarossa dal vice questore Toscano. Domani incontreranno Sboarina.

Da sinistra Maurizio Zumerle - Presidente APACA, Dott. Guglielmo Toscano - VICARIO QUESTUA DI VERONA, Michele Giangrande - CANDIDATO consigliere LISTA 2, Germano Zanini Coordinatore CASA CATTOLICA

CASA CATTOLICA prosegue gli incontri con le autorità regionali e scaligere per sottolineare tutta la preoccupazione per la trasformazione della società cooperativa Cattolica Assicurazioni in società per azioni con la conseguente «svendita» a Generali. Dopo l’audizione di ieri con l’assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato, la delegazione dei soci contrari alla trasformazione ha incontrato questa mattina il Vicario del Questore di Verona, Guglielmo Toscano.

Evidenziate anche le preoccupazioni per gli investimenti di soci, i posti di lavoro dei dipendenti e la perdita di marginalità degli agenti. Sottolineate anche le pesanti ripercussione economiche che la svendita di Cattolica rischia di portare alla città e al territorio veronese.

La delegazione di CASA CATTOLICA, rappresentata da Michele Giangrande candidato per conto della Lista 2 al Consiglio di Amministrazione, Maurizio Zumerle Presidente di APACA e da Germano Zanini Coordinatore di CASA CATTOLICA, esprime il più sentito ringraziamento alla Questura di Verona per l’importante attenzione dimostrata.

Domani mercoledì 15 luglio alle ore 10, una più nutrita delegazione di CASA CATTOLICA incontrerà il sindaco di Verona Federico Sboarina per esprimere tutte le preoccupazioni occupazionali ed economiche derivanti a Verona dalla perdita di Cattolica assicurazioni.

CASA CATTOLICA, è la rete delle associazioni dei soci, dei rappresentanti della politica e delle imprese del territorio che si sono riunite sotto un unico “tetto” per esprimere la loro assoluta contrarietà alla svendita in corso di Cattolica Assicurazioni a Generali Spa ed esprimere il voto contrario alla trasformazione della Cooperativa in società per azioni.