Cariverona: confermato l’impegno annuo di 40 milioni

Presentato ieri in conferenza stampa il bilancio di esercizio e di missione per il 2017. Contenimento dei costi operativi e impegno nei progetti di welfare ai primi posti.

Fondazione Cariverona ha presentato ieri nella sede di via Achille Forti il bilancio di esercizio e di missione 2017. A diramare i dati principali e a rispondere alle domande dei giornalisti il presidente di Cariverona, Alessandro Mazzucco, e il direttore, Giacomo Marino.

Un anno fa, in occasione dello stesso appuntamento con la stampa, entrambi avevano anticipato un contenimento dei costi operativi che quest’anno è arrivato, – 5%,  pur a fronte di un crescente impegno operativo da parte dell’organizzazione. L’esercizio 2017 si è chiuso con un avanzo di esercizio di 17,59 milioni di euro (+97% rispetto al 2016) e l’attivo patrimoniale ha registrato una variazione positiva assoluta di 100 milioni (+6%) soprattutto grazie alla continuità data al processo di diversificazione del portafoglio finanziario e alla sua gestione attiva in un contesto di mercato in miglioramento.

È stata utilizzata parte della riserva svalutazioni e plusvalenze per 250 milioni circa con l’allineamento del valore di carico della partecipazione in UniCredit al patrimonio netto contabile della stessa e c’è stato un assestamento del patrimonio netto contabile di Fondazione a 1,81 miliardi in linea con i valori di mercato.

Nel corso dell’esercizio sono stati deliberati 455 interventi erogativi con un impegno complessivo di 50,8 milioni e sono state effettuate erogazioni per cassa per 64,2 milioni. Oltre a Unicredit, le partecipazioni in società quotate sono in Cattolica, 3,2%, DoBank, 1,6% e altre, tra cui Banco BPM, sotto l’1%. Nelle non quotate un 24,19% in VeronaFiere, 2,8% in Aeroporto Catullo e 3,64% in Verona Mercato.

Per il 2018 viene rispettato l’impegno annuo di 40 milioni nell’ambito degli obiettivi fissati dal piano triennale 2017-2019, mentre le erogazioni deliberate ancora da liquidare risultano pari a 154,27 mln in diminuzione rispetto al precedente esercizio come confermato dal direttore generale, Giacomo Marino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.