Bedoni: “Non siamo solo sponsor, ma attori dell’economia reale”

“Un’iniziativa importante perché vede coinvolta tutta l’economia reale. Le camere di commercio rappresentano sia il mondo del lavoro, il mondo dell’impresa e quello dei consumatori; avere la capacità di progettare e di elaborare come si possa difendere e, infine, promuovere il made in Italy nel mondo credo sia una grande opportunità. In questo contesto non vorremmo essere considerati soltanto degli sponsor, ma vogliamo esserci dentro, partecipando a questa economia reale che per noi diventa luogo di crescita”. Così il presidente di Cattolica Assicurazioni Paolo Bedoni, presente ieri nell’auditorium della Camera di Commercio di Verona per la XXVII Convention delle CCIE.

La compagnia di assicurazioni veronese è stata tra i principali sostenitori della quattro giorni di incontri, relazioni, scambi tra le delegazioni estere e le imprese italiane: dal 10 al 13 novembre, infatti, si sono incontrare nella sede scaligera di Corso Porta Nuova ben 75 Camere di Commercio italiane all’estero provenienti da 54 Paesi, coinvolgendo oltre 500 partecipanti che hanno dato vita a più di 1000 incontri b2b.

Bedoni, con l’occasione, ha parlato con soddisfazione di sport e in particolare del successo della Nazionale italiana rugby contro la Georgia nel primo test match giocato “in casa”, a Firenze, lo scorso 10 novembre. Ricordiamo che proprio Cattolica Assicurazioni, da quest’anno, è main sponsor degli azzuurri che nelle prossime settimane scenderanno in campo altre due volte contro Australia, a Padova, e Nuova Zelanda, a Roma.

“Era importante fare risultato. Crediamo che sostenere la Nazionale, questo sport e ovviamente la bandiera Tricolore, ci porti a dare importanza ad aspetti – come il gioco di squadra – che hanno valore anche nel mercato” ha concluso il presidente di Cattolica.