Una Verona sempre più smart: questa la volontà di Amt per il 2020; per fornire aiuti maggiori alla mobilità cittadina proseguirà la spinta verso le nuove tecnologie, emersa come priorità fin dai primi mesi dell’insediamento del presidente Barini.

«Negli ultimi anni – racconta Barini– ci stiamo concentrando sullo sviluppo di quelle tecnologie che aiutano gli utenti a cercare parcheggio in città più facilmente e nel minor tempo possibile. Questo grazie all’applicazione Easy Park: a livello statistico, senza quindi sensori sull’asfalto o nuove infrastrutture, permette di parcheggiare più facilmente. Verona è stata la prima città in Italia ad utilizzarla e porta vantaggi anche da punto di vista ambientale, riducendo la strada percorsa da ogni conducente per trovare un posto libero».

Collaborazione importante, durante il 2019, quella instaurata con Fondazione Arena: le foto che recintano tutto quanto il cantiere Arena sono infatti state apposte da Amt. Un supporto al turismo e alla cultura solido e vivo, forte anche del fatto che dal 2019 Amt è membro permanente del tavolo del bacino turistico della città di Verona.

«Quando nel 2018 avevamo aumentato il pass ZTL per i bus turistici – rivela il presidente Amt Barini – avevamo promesso di reinvestire quei soldi all’interno del comparto del turismo. Ad oggi Verona è la prima città in Italia che siete all’interno delle fiere specializzate del settore turismo: il bacino turistico di Verona si muove all’unisono e tutti gli operatori vanno avanti assieme per promuovere il territorio, che non è solo città di Verona ma tutti i territori limitrofi. In linea con questo, nel 2020 inizieremo una collaborazione con il bacino turistico del Lago di Garda».

Aperto, sempre nel 2019, anche il primo info point nella stazione di Verona Porta Nuova mentre tra gli obiettivi del 2020 c’è la costruzione di un secondo punto informazioni nei pressi dell’aeroporto. Durante lo scorso anno è stato aperto anche il nuovo sportello per la persona al Parcheggio Centro, fiore all’occhiello di Amt inaugurato nel 2014, e sono state implementate le tecnologie per permettere una gestione sempre maggiore dei permessi ZTL rilasciati online.

«Abbiamo implementato tutto il nostro sistema online – dichiara Francesco Barini, presidente Amt – e con il sistema Pass 3, che serve per richiedere le autorizzazioni e i permessi alla ZTL, riusciamo a garantire una copertura del 92% di tutti i permessi disciplinati dal Comune e che Amt è incaricata di gestire. Questo perché vogliamo rendere la città sempre più smart e nostri servizi con sempre più facile accesso. Abbiamo inserito, oltre ai canali tradizionali, anche una chat sul sito e il numero WhatsApp 349 2744729 che è possibile contattare per chiedere informazioni veloci e piccoli chiarimenti dell’ultimo minuto».