AQuest presenta Edgeless, la unit dedicata al mercato cinese

Dai mini program su WeChat, al cross-border e-commerce, ai digital safari. Arriva un modello innovativo che accompagna le aziende del Made in Italy nel mercato cinese attraverso i canali digitali. Alla guida Marco Pezzano.

Si è tenuto il 23 aprile, presso gli uffici milanesi della società in Piazza Missori 2, l’evento di presentazione di Edgeless. La neonata unit di AQuest accompagna le aziende del Made in Italy nel mercato cinese attraverso i canali digitali.

Edgeless nasce dall’attenzione di AQuest per le evoluzioni del mondo digital su scala globale e dall’esperienza di Marco Pezzano, Director della unit, nello sviluppo di business basati su una matrice crossculturale – in particolare orientati al mercato cinese.

«Con il lancio di Edgeless, – commenta Fabio Merlin, CEO dell’agenzia – AQuest concretizza l’obiettivo di posizionarsi sul mercato cinese con la competenza e l’accuratezza che la contraddistingono. Siamo felici di affermare che i nostri clienti potranno riconoscere lo stile di AQuest anche nei progetti sulla Cina. Il team di Edgeless collabora con la nostra struttura nelle aree dello sviluppo, del design, dei social, della produzione foto/video e dell’IT per offrire competenze verticali da oggi dedicate a raggiungere anche il consumatore cinese.»

«Edgeless – Aggiunge Marco Pezzano – nasce al momento giusto nel posto giusto. AQuest, infatti, ha già le skill per costruire prodotti di grande qualità per la Cina. Basti pensare all’enorme bagaglio di esperienza e successi nell’area tecnologica, impiegabile ad esempio nello sviluppo di mini program su WeChat. Tuttavia, è sul piano strategico che vogliamo fare la differenza. Vogliamo creare percorsi di assessment, pianificazione e revisione della presenza delle aziende sul mercato cinese attraverso metodologie di service design. Ma soprattutto vogliamo dare della Cina una visione trasparente e pratica, al di là dei sensazionalismi.»

Il lancio di Edgeless coincide infatti con la presentazione di uno study tour chiamato China Digital Safari. Un viaggio dedicato agli imprenditori e manager italiani che toccherà varie città cinesi per visitare le grandi tech company e i player in maggiore ascesa, ancora sconosciuti in occidente. Permetterà inoltre di partecipare a workshop dedicati con esperti internazionali. Un’occasione per toccare con mano, senza intermediazioni ma con un filo conduttore educativo, l’innovazione cinese di cui si fa tanto parlare.