Approvato il bando per l’imprenditoria femminile

Torna il bando della Regione Veneto finalizzato all'erogazione di contributi in conto capitale alle imprese a prevalente o totale partecipazione femminile.

azienda welfare collettivo welfare impresa business donne lavoro imprenditoria femminile

Torna, puntuale anche quest’anno, il bando della Regione Veneto finalizzato all’erogazione di contributi in conto capitale alle imprese a prevalente o totale partecipazione femminile.

Elena Favero, presidente Confartigianato Donne Imprese Verona

Elena Favero - Presidente Confartigianato Donne Impresa Verona
Elena Favero, presidente Confartigianato Donne Imprese Verona

«Ci sono però delle novità – spiega Elena Favero, presidente di Confartigianato Donne Imprese Verona –, a partire da un fondo di un milione e mezzo di euro e contributi a fondo perduto per l’acquisto di macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature di fabbrica, nuovi mobili, opere edili, murarie, impiantistiche, software, brevetti, licenze ecc., fino ad un massimo del 40% della spesa sostenuta, mentre nel precedente bando era del 30%. La componente di genere nell’artigianato veneto è di rilievo. La regione conta infatti 36mila e 867 imprenditrici artigiane, sulle 88mila imprese a conduzione femminile totali, che rappresentano il 22% del totale degli imprenditori artigiani. In provincia di Verona, invece, Le imprenditrici artigiane sono 6.704, sulle 17.758 imprese a conduzione femminile totali presenti in provincia, per una rappresentanza del 21% del totale degli imprenditori artigiani veronesi».

Leggi anche: Imprenditoria femminile presente nella Legge di Bilancio 2021

Roberto Iraci Sareri, presidente Confartigianato Imprese Verona

Roberto Iraci Sareri, presidente di Confartiganato Imprese Verona

«In questo anno caratterizzato dal Covid-19, pandemia che ha colpito in modo particolare le donne imprenditrici – aggiunge Roberto Iraci Sareri, presidente di Confartigianato Imprese Verona – è davvero importante che la Regione Veneto abbia velocemente messo in campo questo strumento molto utile ed apprezzato dalle nostre imprenditrici. Sulla scorta delle esperienze fatte sulla base delle edizioni precedenti, Confartigianato Imprese Veneto ha aperto un dialogo con la Regione proponendo miglioramenti in modo da ampliare la platea delle possibili beneficiarie, incrementare le voci di spese, tra le quali figura l’inserimento delle spese per opere edili e murarie, e aumentare la percentuale del contributo a fondo perduto, portata al 40%. Ora, daremo massima diffusione all’opportunità e accompagneremo le nostre aziende nella presentazione delle domande, che saranno esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto. La fase di compilazione sarà attiva dalle ore 10 di martedì 9 febbraio 2021 alle ore 12 di mercoledì 24 febbraio 2021 e quella di presentazione dalle ore 10 di martedì 2 marzo 2021 fino alle ore 17 di giovedì 4 marzo 2021. Il bando sarà disponibile nel sito della Regione nell’apposita sezione Bandi-Avvisi-Concorsi. Con comunicazioni successive forniremo tutti i dettagli per la partecipazione».