Apindustria, 1000 mascherine FFP2 all’Ulss 9 Scaligera

Anche la solidarietà aiuta a combattere il Coronavirus. Con un piccolo gesto di generosità, le pmi scaligere aderenti all’Associazione hanno voluto sostenere quanti operano nell’emergenza. Donazione anche a Croce Verde Verona

Da sinistra Pietro Girardi, Lorenzo Bossi e Luca Mirandola

Mascherine in dono a chi è in prima linea nella lotta contro il Coronavirus. Sono 1.000 i dispositivi di protezione personale FFP2 che Apindustria Confimi Verona ha voluto regalare all’Ulss 9 Scaligera perché siano utilizzati in base alle necessità. 

Un gesto di generosità da parte degli imprenditori dell’Associazione, che riunisce circa 800 piccole e medie imprese scaligere, per supportare gli operatori della sanità e permettere loro di esercitare in sicurezza. 

Anche la solidarietà è d’aiuto per combattere il virus. «Questa piccola donazione è stata fortemente voluta dalla Giunta del Consiglio di Apindustria Confimi Verona. Desideriamo manifestare la nostra grande vicinanza nei confronti delle persone che stanno lavorando in questo momento di emergenza, rendendo disponibili presidi importanti e purtroppo non facili da reperire. È il nostro modo per ringraziare gli operatori sanitari per il loro impegno quotidiano», commenta il vicepresidente di Apindustria Confimi VeronaClaudio Cioetto, che ha coordinato l’iniziativa con il supporto degli imprenditori Pietro Marcato e Luca Mirandola per quanto riguarda la reperibilità dei presidi in tempi brevi. Sempre per decisione della Giunta, 300 mascherine sono state regalate ai soccorritori di Croce Verde Verona

Il pacco contenente le mascherine è stato consegnato oggi nella sede dell’Azienda, in via Valverde, al direttore generale Pietro Girardi. Erano presenti Luca Mirandola, in rappresentanza degli imprenditori dell’Associazione, e Lorenzo Bossi, direttore di Apindustria Confimi Verona.