Al via oggi Job&Orienta, boom di accessi

Inizia oggi la kermesse di Job&Orienta, tre giorni dedicati al mondo dell'orientamento e del lavoro. Boom di accessi al sito, si raccomanda la visione dell'evento sui canali social della manifestazione e sul canale Youtube.

job&orienta padiglioni fiera orientamento veronafiere scuola lavoro

Al via oggi Job&Orienta, la manifestazione dedicata al mondo dell’orientamento e del lavoro. A causa dell’elevato numero di accessi al sito si raccomanda la visione sul canale Youtube dell’evento. I tre studenti Chiara, Emanuele e Sofia accompagneranno i visitatori in un viaggio alla scoperta del mondo nuovo che ci aspetta, tra opportunità offerte dall’intelligenza artificiale, divari sociali da colmare, nuove competenze da formare e valori umani da tenere saldi, avendo sullo sfondo le sfide del digitale e della sostenibilità.

Interamente virtuale nella vetrina degli espositori come nell’articolata proposta culturale, dunque, ma sempre strettamente coerente ai propri obiettivi, la manifestazione – da molti anni ormai solido punto di riferimento per giovani, famiglie e operatori -, è promossa da Veronafiere e Regione del Veneto in collaborazione con Ministero dell’Istruzione e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, e con la mediapartnership di Rai Cultura/Rai Scuola.

A fare da lucida filigrana per questa edizione il tema dell’”Orientamento, vaccino per l’occupazione”: mai come ora ce n’è infatti bisogno, per garantire ai giovani le competenze più consone e spendibili per il loro ingresso nel mercato del lavoro e un’occupazione di qualità, in un contesto presumibilmente cambiato per sempre che ha reso più vicine e urgenti sfide che pensavamo future, e ha impresso un’accelerazione incredibile soprattutto nella direzione dell’innovazione, del digitale e della sostenibilità.

Leggi anche: Job&Orienta, la ministra Azzolina invia un videomessaggio

Così, in un momento in cui altre modalità sono rese difficili, se non impossibili, dal contesto dell’emergenza, JOB&Orienta ha scelto di esserci e di proporsi, dal Nord al Sud d’Italia, come opportunità diffusa e accessibile di orientamento per tanti ragazzi e le loro famiglie, grazie a una sorta di grande e responsabile mobilitazione nazionale da parte dei diversi attori coinvolti.

Ma JOB&Orienta sarà anche un palcoscenico d’eccezione da cui il mondo della scuola potrà raccontarsi: una scuola che in questa emergenza, pur nell’immane fatica di organizzazione e di gestione della didattica a distanza e di tante attività (a partire dai percorsi di pcto, pesantemente colpiti dalla crisi in atto), ha saputo innovarsi e reinventarsi per il bene dei suoi ragazzi,rimanendo un cardine essenziale nella vita degli studenti. Spazio dunque a una narrazione differente della scuola, fatta non soltanto di criticità e ritardi ma anche di capacità forte di resilienza, di esperienze eccellenti di didattica digitale, di innovazione e collaborazione con le imprese, di passione e di “cura” per il futuro dei ragazzi.

All’inaugurazione di domani mattina, previsti gli interventi di Maurizio Danese, presidente di Veronafiere, Federico Sboarina, sindaco di Verona, David Di Michele, vicepresidente della Provincia di Verona, Elena Donazzan, assessore all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e Pari opportunità della Regione del Veneto, e un videomessaggio del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina; e ancora Demetrio Albertini, ex calciatore e ambasciatore italiano della European Vocational Skills Week, e Marco Rocchetto, Research and Development, for Cybersecurity Engineering.

Le tre giornate vedono in calendario grandi appuntamenti in streaming per un confronto a più voci sugli argomenti più attuali, convegni tematici e webinar formativi per i docenti, seminari e presentazioni delle scuole, interviste, incontri con imprenditori e testimonial di diversi ambiti, ma anche eventi innovativi e interattivi, come simulazioni per realizzare una startup d’impresa, business game e lezioni spettacolo in forma di teatro educativo, sfilate di moda e show cooking che vedono protagonisti gli studenti.

Nel calendario degli eventi di orientamento alcuni sono rivolti nello specifico ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado, come il “Banco in fabbrica”, che vede alcune imprese aprire “virtualmente” le porte per raccontare il lavoro e i suoi cambiamenti a ragazzi e famiglie, e altri eventi in cui intervengono i rappresentanti delle sei reti di scuole delle diverse filiere (meccatronica, tessile, economia e finanza, innovazione, alberghieri e agraria) – grandi protagoniste di questa edizione –  per valorizzare i percorsi dell’istruzione tecnica e professionale.

Per i giovani vicini al diploma o che, già diplomati, vogliano rafforzare le proprie competenze, numerosi altri appuntamenti tra cui gli eventi dedicati alla presentazione degli Its, strumento efficace di formazione e inserimento lavorativo per i giovani (in particolare l’area Its 4.0), in un momento di forte crisi continuano a offrire percorsi in grado di garantire qualità e occupazione.

Sempre presenti gli spazi mirati a far conoscere le figure professionali del futuro e le competenze più richieste, in particolare in chiave green e digital: ad esse, ritenute indispensabili nell’accompagnare le grandi trasformazioni in atto, Unioncamere ha dedicato un focus specifico del suo approfondimento sulla domanda di lavoro delle imprese da qui a cinque anni, i cui dati presenterà in anteprima a JOB&Orienta.

Numerosissimi gli ospiti e le voci delle tre giornate, a partire dai rappresentanti istituzionali e dai numerosi esperti e testimoni dei diversi mondi: Giorgio Gori, sindaco di Bergamo,  Manuela Geleng, Director for Skills della Direzione generale per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione della  Commissione europea, Carlo Sangalli, presidente di Unioncamere, Giovanni Brugnoli, vicepresidente di Confindustria,  Cirillo Marcolin, presidente di Confindustria Moda, e tra i numerosi imprenditori Francesco Mondora, Riccardo Donadon, Massimo Temporelli (fondatore del primo FabLab in Italia), Riccardo Cottarella, presidente mondiale degli enologi, gli chef Niko Romito, tre stelle Michelin, e Franco Pepe, ambasciatore del gusto nel mondo.

E ancora Enrico Giovannini, fondatore e portavoce dell’Alleanza italiana per lo Sviluppo sostenibile (ASviS), in rappresentanza del mondo del terzo settore. E per l’ambito sportivo, oltre a Demetrio Albertini, Giovanni Malagò, presidente del CONI e Kristian Ghedina, simbolo dello sci nazionale e testimonial dei FIS Alpine World Ski Championships Cortina 2021…

JOB&Orienta Digital edition è accessibile a tutti e a partecipazione libera. Gli eventi sono fruibili e visibili online tramite il sito e i social della manifestazione, lasciando spazio in molti casi a un’ampia interazione da parte dei partecipanti. Grazie a mappe interattive navigabili, inoltre, la fiera si fa virtuale anche nell’incontro con gli espositori, nell’esplorazione delle loro vetrine attraverso le quali è possibile partecipare ad ulteriori appuntamenti e inoltre prenotare anche incontri one to one.

Gli appuntamenti da non perdere:

Giovedì 26/11, ore 9.00: 3° Mastertech della moda: dalla formazione al lavoro, a cura di Rete Tam – Tessile Abbigliamento e Moda e Confindustria Moda.

Giovedì 26/11, ore 11.00-12.30 Future Jobs – Green and Digital Skills – 2030 EU Agenda, a cura diEVTA-European Vocational Training Association e ENAIP NET

Giovedì 26/11, ore 15.00: Premio “Storie di Alternanza”, a cura di Unioncamere, in collaborazione con Ministero Istruzione, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione.

Venerdì 27/11 ore 9.00: Grande evento ITS nazionale per i ragazzi – “Futuro 4.0: nuovi approcci per nuovi orizzonti” a cura della Regione Veneto in collaborazione con Ministero Istruzione, Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, Conferenza delle Regioni, Ass.ne Fondazioni ITS.

Venerdì 27 novembre, ore 15.15-16.30 #ITSMYFUTURE – Sviluppi e sfide i 4.0 & Next Generation Eu,a cura del Ministero dell’Istruzione.

Leggi anche: JOB&Orienta 2020, l’orientamento si fa digitale